Ecotassa ed Ecobonus, la fregatura è servita

Al via oggi le nuove regole sull'acquisto. Con tanta, anzi tantissima incertezza da parte dei concessionari, nonostante le rassicurazioni del Ministro Toninelli

1 marzo 2019 - 10:15

Ci siamo: da oggi, 1 marzo 2019, scatta il meccanismo di Ecobonus ed Ecotassa. Se le regole sono ormai arcinote (le trovate qui) da ora si passa ai fatti. O almeno, si dovrebbe, perché nei concessionari il caos è totale.

Incertezza e dubbi su Ecobonus

Nonostante le rassicurazioni del Ministro Danilo Toninelli, infatti, chi vuole comprare oggi un’auto nuova deve scontrarsi con una vera e propria selva di problemi e contrattempi. Cominciamo dall’Ecobonus, che i concessionari dovrebbero richiedere su un’apposita piattaforma online, creata ad hoc. Il Decreto è stato pubblicato ieri, ma della piattaforma non c’è ancora traccia.

Ecotassa: si paga con l’F24

Non va meglio per chi sceglie di mettersi in garage un’auto che emette più di 160 g/km. Oltre al “danno” di dover pagare un surplus sul prezzo di listino, pare infatti che ci sia anche la beffa: il contributo non può essere saldato al momento dell’acquisto, direttamente al concessionario. Ma deve essere pagato dal proprietario della nuova auto tramite un “comodo” modello F24. Insomma, l’incertezza regna sovrana. E non può che scoraggiare più di qualcuno dall’acquisto. Si spera che il Ministero dei Trasporti risolva presto la situazione: nel frattempo molte Case hanno ritoccato al ribasso, con nuove omologazioni, i dati di emissione. E non mancano un sacco di promozioni dedicate.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto economiche? Ecco le migliori

ferrari_f355_berlinetta gialla + Ferrari F1 anni 90

Youngtimer – Ferrari F355 Berlinetta, bentornato Cavallino

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in