FullBack: fuori Fiat, dentro Mitsu

Il nuovo pick-up torinese deriva dal noto Mitsubishi L200. Disponibile a trazione posteriore o integrale e in quattro versioni, è mosso da un 2.4 td da 150 o 180 cv.

S’ispira al football americano il nuovo pick-up Fiat. FullBack, derivato dal noto Mitsubishi L200, trae il proprio nome da uno dei ruoli d’attacco dello sport a stelle e strisce, con l’obiettivo d’evocarne la “robustezza” dei giocatori.FiatFullBack-002Destinato al segmento medio e ai mercati dell’area Emea – vale a dire Europa, Medio Oriente e Africa – sarà disponibile a partire da maggio 2016 in quattro versioni: Single Cab, lunga 5,15 metri e con una portata di 1.100 kg, Extended Cab, lunga 5,27 metri, Double Cab, che tocca i 5,28 m, e Chassis (solo pianale). Sarà possibile scegliere tra la trazione posteriore o integrale.FiatFullBack-003Per quanto riguarda la gamma motori, in Medio Oriente e Africa verrà adottato un 4 cilindri 2.4 a benzina aspirato da 132 cv o un 2.5 turbodiesel con potenze da 110 a 178 cv. In Europa farà invece la propria comparsa un più moderno 2.4 turbodiesel in alluminio da 150 o 180 cv. Trasmissione manuale a 6 marce o automatica a 5 del tipo mediante convertitore di coppia.