Tanta tecnologia per la sicurezza attiva e passiva, linea pulita ed elegante e tre versioni dall'animo ecologico (benzina, ibrida e ibrida ricaricabile): si chiama Ford Fusion e, al Salone di Detroit, ha mostrato in atnperima tutte le caratteristiche della Ford Mondeo che, presto, arriverà in Europa

10 gennaio 2012 - 13:01

Tecnologia ed ecologia ai massimi livelli: con queste caratteristiche Ford Fusion (berlina media, che poco ha a che fare con la sua omonima antenanta) è stata svelata in anteprima al Salone di Detroit. Debutto importante per il mercato americano, visto che sarà in commercio nei primi mesi del 2012, ma anche per il nostro continente, perché la Ford Fusion rappresenta una vera e propria anticipazione della Mondeo destinata ad arrivare in Italia nel 2013.

Tre sono le versioni in cui verrà commercializzata, tutte rigorosamente “green”. A partire dalla 1.6 benzina EcoBoost, destinata secondo i tecnici Ford a segnare il record di consumi tra le motorizzazioni a quattro cilindri non ibride (disponibile anche con trasmissione automatica e sistema Start&Stop di serie). Senza dimenticare la ibrida classica che, oltre ad aver sostituito le batterie a idruri di nichel-metallo per aumentare la durata, abbina ora al motore elettrico un’unità termica da 2 litri invece della vecchia 2,5 litri (a tutto vantaggio dei consumi). In  più arriva la prima Ford Fusion ibrida ricaricabile chiamata Energi che dovrebbe migliorare i risultati (in termini di cosumi) della Chevrolet Volt e della capostitpite Toyota Prius Plug-In.

Spirito ecologico, quindi, per la Ford Fusion, ma anche tanta sicurezza attiva e passiva. Come nel caso del sistema di mantenimento della corsia (avvisa con una vibrazione dello sterzo e con una leggera pressione sul volante qualora si dovesse involontariamente superare la linea di corsia) o del controllo adattivo della velocità (provvede, una volta impostata la velocità, a frenare o accelerare in funzione delle condizioni del traffico). Non mancano nemmeno il sistema di parcheggio semi automatico e il rilevatore di oggetti nelle zone d’ombra.

Esteticamente la Ford Fusion è stata progettata inseguendo pulizia nel design ed eleganza. Il frontale, già visto nelle foto in antperima della Ford Ecosport, anticipa quello che è destinato a diventare segno distintivo delle nuove vetture della casa dall’ovale blu. Il lato “B”? Ampio bagagliaio e, per gli amanti dell’high-tech, fanali di coda a led. All’interno, secondo quanto dichiarato, tanto spazio destinato a pilota e passeggeri e un’inedita cura per quanto riguarda materiali e dettagli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]

Peugeot 3008 GT Hybrid4, la variante ibrida plug-in si aggiunge alla gamma