GMaps

GMaps “becca” i furbetti del taxi: se il percorso si allunga, scatta la notifica

Una nuova funzionalità permette di capire se il guidatore del taxi sta allungando appositamente il tragitto

17 giugno 2019 - 13:10

GMaps invierà una notifica immediata se il tassista sta deviando dal percorso ideale, allungandolo. Alzi la mano chi non ha mai avuto la sensazione di essere stato truffato, almeno una volta, da qualche driver in giro per il mondo. Magari solo una percezione, sbagliata per di più: il vostro tassista era il più onesto sulla faccia della Terra, come sono tutti fino a prova contraria. Prova che potrebbe esservi fornita in diretta dalla nuova funzionalità di GMaps.

Per ora, solo in India

Google Maps “anti furbetti” per ora è attivo solo in India e non si sa quando verrà reso disponibile in altre parti del mondo. Detto questo, non si intravedono ragioni che potrebbero impedirne la diffusione, quindi non resta che attendere fiduciosi. E tenersi pronti ad attivare la funzionalità una volta che verrà resa disponibile. A far scattare l’allarme, sotto forma di notifica immediata, sarà una deviazione che comporti l’allungamento di anche solo 500 metri rispetto all’ideale.

Anche autovelox e tachimetro

In attesa dunque che quest’ultima funzionalità arrivi anche nel nostro Paese, è bene ricordare che nelle ultime settimane altre due importanti novità hanno ampliato il supporto di GMaps ai guidatori. La prima è quella di segnalazione della presenza di autovelox fissi e mobili (in meruito ai quali viene chiesta conferma al guidatore), la seconda quella di tachimetro, che si integra con quella di indicazione del limite di velocità vigente sul tratto di strada che si sta percorrendo.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova Honda Jazz prima foto teaser

Nuova Honda Jazz, ecco la prima immagine ufficiale

Opel
Il mercato italiano “trafitto” dal fulmine

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento