Honda Civic Type R

In versione definitiva arriverà nel 2015 ma nel frattempo, tra una show car e una concept, la nuova Honda Civic Type R continua a far parlare di sé. Cosa cambierà? Tanto, anzi, tutto, visto che diventerà turbo e sarà a 5 porte

Annunciata in veste di concept per il Salone di Parigi, Honda Civic Type R potrebbe stupire tutti anticipando l’arrivo sul mercato ipotizzato per il 2015. C’è chi scommette in una versione semi-definitiva già a Ginevra e chi, invece, si concentra su quelle poche informazioni “certe” che sono trapelate dalla bocca di Takanobu Ito (CEO Honda) durante una conferenza dedicata al mercato americano.

Più moderna e prestante che mai, la compatta nipponica in versione “pepatissima” punterà a conciliare divertimento e consumi ridotti sostituendo l’ormai obsoleta unità V-TEC che caratterizzava la precedente edizione con un propulsore turbo del tutto inedito. Abbandonata la tradizione del motore aspirato nel 2010 con un prepensionamento che ha sorpreso gli estimatori della Civic Type R, Honda si prepara a stupire tutti con un due litri turbo che dovrebbe permettere alla compatta di Casa di sfruttare più di 200 cavalli di potenza complessiva senza rinunciare a un piglio “ecologico”, che dovrebbe allineare i consumi della Civic Type R a quelli registrati da motorizzazioni decisamente meno potenti (l’esempio in questo caso arriva da Wolfsburg e affiliati).

Altra grossa novità in vista potrebbe riguardare la carrozzeria: niente paura, non stiamo parlando di un terzo volume in agguato, ma piuttosto del debutto di una versione a 5 porte che, sfruttando l’esempio di illustri colleghe (Citroen DS4 e Lancia Ypsilon, solo per citarne alcune) potrebbe conciliare la maggiore fruibilità di questa tipologia di vettura con un look decisamente sportivo. Il segreto? Maniglie annegate nella cornice del finestrino, praticamente invisibili…

Le altre novità, dal sapore fortunatamente allineato con la storia delle Type R, saranno prese d’aria maggiorate, cerchi extralarge, spoiler ed estrattore posteriori e minigonne rasenti il terreno per le fiancate. Il suo obbiettivo? Diventare la trazione anteriore più veloce di sempre al Nurburgring!