Se soffrite di claustrofobia non ci sono buone notizie per voi… Pare infatti sempre più probabile che, nel prossimo futuro, ci muoveremo tutti attraverso dei tubi, sottovuoto e senza attriti, a velocità supersonica. Non è una boutade ma una previsione fondata su solide basi: sono infatti in corso le sperimentazioni dell’Hyperloop, un progetto teorizzato da Elon Musk (deus ex-machina di Tesla e Space X), che sarà in grado di sostituire treni, automobili e, con un po’ di pazienza, anche aerei.

Di che si tratta? Di un sistema di capsule modulari a levitazione magnetica, che potranno essere allestite per ospitare passeggeri o merci e che si muoveranno all’interno di un condotto con aria estremamente rarefatta. Grazie alla pressoché totale mancanza di attriti Hyperloop potrà così raggiungere velocità prossime a quella del suono e, tanto per capirci, coprire i circa 600 km che separano Los Angeles e San Francisco in mezz’ora.

hyperloop_2016_04Non è fantascienza e non saranno i nostri nipoti a provare l’ebbrezza del treno supersonico. Entro breve sarà infatti portato a termine, nei pressi della città del futuro californiana di Quay Valley,  il primo tratto di “binario” sperimentale e da lì alla realizzazione del modello definitivo si presume ci vorranno pochissimi anni. A crederci sono in molti, dalle due società che stanno lavorando allo sviluppo dei prototipi al governo slovacco, che ha siglato un accordo con una di esse per lo sviluppo di una versione europea dell’Hyperloop. Una curiosità: per realizzare il collegamento Roma/Milano sarebbero sufficienti quattro anni di lavori con un costo10 volte inferiore (6 miliardi di euro) a quello sostenuto per creare l’attuale linea dell’alta velocità