Hyundai i20 2017: il lifting s’aveva da fare

22 maggio 2017 - 11:05

Era nata con un piccolo neo. Ora, grazie a un’operazione chirurgica mirata, ha corretto quel difetto rilanciandosi nella mischia dell’affollato segmento delle berline compatte. La Hyundai i20 beneficia di un restyling più di sostanza che di forma, consistente nel debutto di un’inedita versione basso di gamma e nell’adozione di un display touchscreen – sinora grande assente – dedicato al sistema d’infotainment.


Servizi online gratuiti per 7 anni
Sino ad oggi la fascia bassa del listino della Hyundai i20 era affidata alla versione Classic. Ora debutta il livello Blackline, forte di ABS, ESP, 6 air bag, connettività Bluetooth, volante multifunzione, fendinebbia, cerchi in lega bruniti d 15 pollici e, soprattutto, di modanature in nero per la carrozzeria e gli interni che donano un carattere sportiveggiante alla vettura. All’opposto dell’offerta, la top di gamma Style beneficia di un inedito sistema multimediale corredato di un touchscreen da 7 pollici, della navigazione satellitare, della telecamera in retromarcia e di un pacchetto di servizi online gratuito per sette anni. È così possibile fruire, nel dettaglio, delle informazioni in tempo reale sul traffico, il meteo, i punti d’interesse e la dislocazione degli autovelox.


La Classic in promozione a 9.950 euro
Ideata e sviluppata in Europa, la nuova i20 beneficia di una promozione per il mese di maggio focalizzata sulla versione 1.2 da 75 cv in allestimento Classic, proposta a 9.950 euro inclusi l’impianto audio e il climatizzatore manuale anziché a 14.200 euro come da listino. Vantaggi anche per la nuova Blackline che, abbinata al medesimo 1.2 benzina da 75 cv, è acquistabile a 11.000 euro invece di 14.900 euro, e per la top di gamma Style, forte del moderno tricilindrico 1.0 T-GDI (turbo a iniezione diretta della benzina) da 100 cv. In questo caso si spendono 15.600 euro a fronte di un listino di 19.500 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ford_puma_st verde tra quarti anteriore

Ford Puma ST, 200 cv per le faccende quotidiane

nuova BMW M3

BMW M3 vs Tesla Model S Plaid, la sfida “folle”

Citroën C4 e ë-C4, al via gli ordini