Il concept GLC Coupé svela la nuova generazione di SUV Mercedes

A Milano, a due passi dall’Expo, è andata in scena l’anteprima italiana dell’ultima arrivata della Casa della Stella

A poche centinaia di metri di distanza, appena al di là dell’autostrada, il mondo si incontra tra i padiglioni di Expo 2015 sul tema “Feed the planet. Energy for Life”. Qui, al Mercedes-Benz Center di Milano, va in scena una nuova tappa di “Feed the Senses”, il coinvolgente percorso in cinque tappe con cui la Casa della Stella celebra le eccellenze italiane in occasione dell’Esposizione universale.

A celebrare il piacere del tatto troviamo alcune eccellenze artigianali italiane. Da Santoni, esclusivo calzaturificio che da diversi anni realizza una collezione dedicata a Mercedes-AMG, a Miko, partner per la fornitura di tessuti in microfibra ecologica impiegati all’interno delle vetture Mercedes, fino all’Antico Setificio Fiorentino, l’ultima “bottega” per la lavorazione della seta che risale al 1786.“Esperienza sensoriale” è la parola d’ordine scelta dagli uomini della comunicazione del marchio Mercedes per raccontare un prodotto capace di coinvolgere tutti i sensi, dalla scelta delle pelli per gli interni alla ricerca di soluzioni cromatiche per le luci d’ambiente, senza trascurare la perfetta insonorizzazione dell’abitacolo. Protagonista della suggestiva serata milanese è il Concept GLC Coupé, che introduce alla nuova generazione di SUV firmati Mercedes-Benz, che centra l’obiettivo di conciliare la sportività di un Coupé con la forza di uno Sport Utility Vehicle.A colpire è innanzitutto il carattere fortemente sportivo, ottenuto grazie a linee essenziali ed estremamente definite, come quella del tetto che converge verso il compatto posteriore, ma anche ad alcuni importanti dettagli: dal frontale, con sbalzo anteriore corto e grandi prese d’aria laterali, ai sottoporta, dai cerchi da 21 pollici ai quattro scarichi alti.Grinta e sportività sono confermate dal motore V6 biturbo a iniezione diretta da 367 cavalli di potenza e 520 Nm di coppia, equipaggiato con un cambio 9G-Tronic a trazione integrale permanente, tecnologia mutuata dal reparto sportivo Amg.Il concept, avviato a un’imminente produzione di serie, si colloca in una zona intermedia tra il Suv e il Coupé, in una contaminazione tra i due segmenti che, con grande probabilità, riuscirà a intercettare il favore del pubblico.Testo di Lorenzo Margiotta