Jeep Grand Cherokee 2014

Nuovo look ma anche nuovi contenuti per una delle icone tra i SUV. Ecco come la Jeep Grand Cherokee si appresta a vivere la sua seconda giovinezza

L’attuale edizione della Jeep Grand Cherokee è giunta a metà carriera e come una signora di mezza età si concede un robusto lifting e anche qualche contenuto in più. Un classico nella produzione automobilistica, un paio di anni dopo il lancio di un nuovo modello arriva l’aggiornamento per mantenerlo attuale. Nel caso della Jeep al restyling si unisce l’arrivo, atteso, del nuovo cambio automatico a otto rapporti disponibile su tutti i motori, compreso quello più interessante per l’Europa, ovvero il V6 3 litri turbodiesel.

Di nuovo c’è anche il sistema di infotainment  UConnect, che utilizza uno schermo touchscreen da 8,4″ abbinato a un quadro strumenti digitale da 7″.

Parlando dei motori, come già detto sarà sicuramente il sei cilindri CRD da 241 cv, a fare la parte del leone ma chi lo vorrà potrà scegliere anche tra le classiche (per la Grand Cherokee) e piuttosto esose motorizzazioni a benzina: 3.6 V6, 5.7 V8 e 6.4 V8 SRT. Tra le novità va segnalata la tecnologia modulare che “spegne” i cilindri ai carichi parziali per risparmiare carburante, altro debutto è quello del tasto Eco Mode (su tutte le versioni) che una volta azionato ottimizza il regime di cambiata e abbassa l’assetto.

Motori a parte è anche l’elettronica ad essere evoluta sulla nuova Jeep Grand Cherokee 2014, il nuovo sistema Selec Speed Control ad esempio consente di affrontare pendenze estreme, controllando la velocità del veicolo – sia in salita sia in discesa – con i paddles del cambio al volante, senza intervenire sui pedali di freno e acceleratore.  La Grand Cherokee 2014, arriverà dopo l’estate in quattro diversi allestimenti: Laredo, Limited, Overland e Summit.