Kia K900: negli Usa se la gioca con le tedesche

Mossa da un V6 3.8 da 311 cv o da un V8 5.0 da 420 cv, entrambi a iniezione diretta di benzina, l’ammiraglia coreana sbarca negli States. Punta sulla trazione posteriore e dimensioni superiori ai 5 metri per sfidare le blasonate rivali tedesche

26 novembre 2013 - 22:11

…come per tutte le Bmw è previsto il sistema iDrive di seconda generazione. Fermi tutti. Non è una Bmw! Eppure, lungo il tunnel fa capolino un controller multifunzione contornato da pulsanti di scelta rapida. Ah no, certo. È una Mercedes. Basta osservare la regolazione elettrica delle sedute anteriori, affidata a comandi lungo il pannello interno delle portiere che replicano la silhouette di un sedile. Però, però, manca la stella… Non sarà un’Audi? Impossibile: A8 è lunga 5,14 metri, che diventano 5,27 nella versione a passo lungo. In questo caso, invece, non si oltrepassano i 5,09 m. Non è tedesca; eppure è un’ammiraglia.

K900 è la massima espressione del lusso e del comfort secondo Kia. Derivata nella linea e nella meccanica dalla già nota (e venduta sui mercati asiatici) K9/Quoris, la neonata coreana a trazione posteriore vanta dimensioni importanti, come dimostrano i 5,09 metri di lunghezza e il passo superiore ai 3,0 m. Ricercata sotto il profilo telaistico, può contare su di uno schematismo delle sospensioni a ruote indipendenti a cinque bracci sia all’avantreno sia al retrotreno.

Negli Usa, principale mercato di destinazione, si collocherà al top della gamma Kia, ovvero un gradino sopra la berlina Cadenza (erede di Opirus). È mossa da motori a benzina V6 e V8 forti di plus tecnici quali l’iniezione diretta della benzina, la fasatura variabile e 4 valvole per cilindro. Il V6, nel dettaglio, ha una cilindrata di 3,8 litri ed eroga 311 cv grazie anche a condotti d’aspirazione a lunghezza variabile. Il V8, decisamente possente, è contraddistinto da una cilindrata di 5,0 litri e dalla distribuzione a doppio albero a camme in testa per bancata. Un’unità raffinata, forte di 420 cv e della fasatura variabile sia lato aspirazione sia lato scarico. Entrambi i propulsori lavorano in abbinamento a un’inedita trasmissione automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, la cui logica di gestione varia in funzione dei programmi Eco, Normal e Sport.

Tra le dotazioni di K900 spiccano l’illuminazione interna a Led, i sedili pluriregolabili elettricamente riscaldati e ventilati, la climatizzazione automatica quadrizona, le sedute posteriori refrigerabili individualmente, i vetri oscurati, il cruise control adattivo, il tetto panoramico, il sistema di visualizzazione a 360° mediante 4 telecamere, l’avviso d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e l’head-up display a colori. L’inedita ammiraglia, svelata in occasione del Salone di Los Angeles, è attesa nelle concessionarie americane durante il primo semestre 2014. Le rivali tedesche sono avvertite.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tutor attivi, ecco dove sono, come sapere se sono accesi, quanto si paga di multa

Auto elettriche, Lotus Evija sfida Pininfarina Battista e Rimac C_Two

Subaru Levorg 2019, station wagon tecnologica e rassicurante. La prova