Kia Soul EV: 200 km a zero emissioni

Debutta in Europa la versione elettrica della compatta coreana. Promette 200 km di autonomia, uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 12,0 secondi e 145 km/h di velocità massima. Garanzia identica al resto della gamma: 7 anni o 150.000 km!

28 febbraio 2014 - 16:02

È la prima elettrica Kia commercializzata in Europa. Sviluppata sulla base della compatta coreana recentemente ristilizzata, Soul EV è pronta a “invadere” i mercati globali grazie alla propulsione a zero emissioni. Una svolta in chiave ecologica che ha in Nissan Leaf e Renault Zoe le principali rivali.

200 km d’autonomia: una percorrenza in linea con la concorrente nipponica, accreditata di 199 km, e non molto distante dalla contendente francese (210 km), a fronte di un propulsore pimpante, accreditato di 110 cv e 285 Nm (29,1 kgm) di coppia, laddove Leaf deve “accontentarsi” di 109 cv e 25,9 kgm e Zoe non va oltre 88 cv e 22,4 kgm. Adotta un pacco batterie al litio e accorgimenti volti a massimizzare il risparmio della carica quali la climatizzazione per il solo guidatore qualora viaggi in solitaria, 4 modalità di recupero dell’energia nelle fasi non di carico del motore e il preriscaldamento delle celle. Scatta da 0 a 100 km/h in meno di 12,0 secondi e raggiungere una velocità massima di 145 km/h. Prestazioni in linea con l’elettrica Nissan (11,5 secondi e 144 km/h) e nettamente superiori a Renault Zoe (13,5 secondi e 135 km/h).

Analogamente alle “comuni” Soul, adotta la piattaforma dell’ultima versione di Kia cee’d. La ricarica delle batterie può essere effettuata in 5 ore attraverso una presa di corrente ordinaria; lo stesso processo avviene in 25 minuti in modalità rapida, sfruttando colonnine erogatrici a 100 kW. La garanzia sulla vettura è identica al resto della gamma Kia: 7 anni o 150.000 km. Good job!

Silenziosa come un indiano sul sentiero di guerra. Persino troppo! Per la sicurezza dei pedoni, onde non tendere loro “agguati” involontari, l’assenza di rumori esterni è compensata dal suono prodotto dal sistema VESS (Virtual Engine Sound System) che segnala la presenza della vettura in movimento al di sotto dei 20 km/h e in retromarcia. In sintonia con la vocazione “green” di Soul EV, i materiali utilizzati sono in gran parte di origine naturale o riciclati: bio plastiche, bio schiume, bio tessuti, pannelli ottenuti con materie prime naturali mixate a sostanze organiche e vernici di nuova composizione prive di inquinanti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Ibiza, Arona e Tarraco: in arrivo nuove motorizzazioni 

Mazda EV, una prima volta… elettrica

Nissan IMk, il concept cittadino ispirato alla cultura giapponese