Kia Track’ster: quanta “soul” in questa sportiva

Bassa, larga e con uno stile vagamente “hot rod”. Dopo la Soul’ster Kia lancia la Track’ster.

In occasione del Chicago Auto Show, la Kia ha svelato le prime immagini della concept  Track’ster, sviluppata sulla base della “scatolosa” multispazio Soul. Il suo 2.0 benzina sovralimentato, abbinato a un cambio a sei rapporti, trasmette alle quattro ruote motrici 250 CV. La carrozzeria prende chiaramente spunto da quella della Soul ma è decisamente più aggressiva. A sottolineare la sportività della Track’ster sono soprattutto i larghissimi passaruota posteriori, l’enorme presa d’aria frontale e, naturalmente, i sovradimensionati cerchi da 19″.”Volevamo farla somigliare a un bulldog – dice il designer Tom Kearns -. Dev’essere una macchina reale, possibile. Per questo abbiamo mantenuto il legame con la Soul, aumentandone però il carattere. Auto come questa cambieranno la percezione che la gente ha delle sportive Kia”.Per ora non è previsto che la Track’ster entri in produzione. Ma è un sasso nello stagno e chissà che un’auto molto simile non arrivi presto. Questa volta sul serio.