Lamborghini Huracán LP 610-4 Spyder: il toro perde la testa

Condivide con la versione coupé, rispetto alla quale pesa 120 kg in più, la scocca in alluminio/carbonio e il V10 5.2 da 610 cv. Scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi.

15 settembre 2015 - 17:09

Raccoglie una pesantissima eredità ed è chiamata a un compito tutt’altro che facile: non far rimpiangere la celebre e amata Gallardo Spyder. Vale a dire la Lamborghini roadster più venduta di sempre. Huracán Spyder, al debutto in occasione del Salone di Francoforte, sembra però non essere affatto intimorita da questo fardello…

Analogamente alla versione coupé, adotta un V10 5.2 da 610 cv e 560 Nm di coppia forte dell’alimentazione a iniezione diretta stratificata. Il carburante può così essere immesso sia direttamente nelle camere di scoppio sia indirettamente nei collettori d’aspirazione, garantendo il miglior compromesso tra prestazioni, fluidità d’erogazione e consumi, consentendo oltretutto il rispetto della normativa antinquinamento Euro 6. Un’unità che porta in dote, complice la trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti di derivazione Audi, uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi contro i 3,2 secondi appannaggio della “gemella” chiusa e una velocità massima di 324 anziché 325 km/h.

La capote, da tradizione in tessuto, è disponibile nei colori nero, marrone e rosso. Grazie al sistema elettroidraulico dedicato, apertura e chiusura avvengono in 17 secondi anche in movimento, sino a una velocità di 50 km/h, mentre il lunotto posteriore funge da frangivento. Tali soluzioni comportano un aggravio di peso quantificabile in 120 kg rispetto a Huracán coupé, con la quale condivide la scocca ibrida in lega leggera e carbonio e la trazione integrale permanente. Quest’ultima gestita elettronicamente così da poter variare la ripartizione standard della coppia tra avantreno e retrotreno in funzione del programma di marcia selezionato.

Raffinato l’impianto frenante carboceramico (di serie), forte di dischi anteriori da 380 mm di diametro e posteriori da 356 mm sui quali agiscono pinze rispettivamente a 6 e 4 pistoncini, mentre le sospensioni magnetoreologiche restano optional. Grandi novità, infine, in abitacolo, nel segno della modernizzazione rispetto all’ormai “instant classic” Gallardo. Al centro del cruscotto debutta uno schermo TFT a colori da 12,3 pollici configurabile a piacimento, così da mostrare non solo contagiri e tachimetro, ma anche le mappe della navigazione e le opzioni del sistema d’infotainment. Le prime consegne della nuova Huracán LP 610-4 Spyder sono previste a primavera 2016 a un prezzo di 186.450 euro, tasse escluse.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento

Nuova Skoda Octavia teaser

Nuova Skoda Octavia, le prime immagini (teaser) ufficiali

Nuova Mazda CX-30, già più di 1.000 ordini