Range Rover Evoque Convertible

Una SUV cabrio? Ci pensa Land Rover che a Ginevra propone una concept che anticipa un possibile nuovo segmento. Se piacerà, la Evoque Convertible diventerà presto realtà

Di SUV ne abbiamo visti di tutti i colori, o almeno pensavamo fosse così perché Range Rover ha aggiunto almeno un paio di colori in più. Chi pensava che la BMW X6, auto che possiamo definire SUV Coupè, fosse già una bella provocazione, si metta comodo e si goda la risposta della Land Rover con la Range Rover Evoque Convertibile. Ancora non è realtà, ma un concept allo stadio molto avanzato di evoluzione questo sì. Land Rover la porterà a Ginevra per vedere l’effetto che fa, e se piacerà (come non potrebbe?) prenderà in considerazione l’eventualità di metterla in produzione.A Land Rover del resto piace innovare: la linea della Evoque tradizionale (che ha riscosso anche un gran successo di vendite) ha dato spunto a molti designer e ora il marchio inglese vuole affondare ancor di più sull’acceleratore.Partendo dalla Evoque coupè, Gerry McGovern, direttore del centro stile Land Rover, ha realizzato una cabrio vera e propria. Il tetto scompare nel bagagliaio lasciando spazio a un rollbar di protezione denominato ROPS (Roll Over Protection System) dei passeggeri, che per l’occasione passano da 5 a 4.Ciò che non viene meno, naturalmente, è la spiccata vocazione al fuoristrada che caratterizza ogni Land Rover che si rispetti. La dotazione di bordo è quella delle grandi occasioni: si parte dal Terrain Response, per finire con il sistema di Infoteinment con schermo touch screen da 8 pollici, passando per lo stereo Surround. A Ginevra sarà esposta con ruote da 21 pollici, interni in pelle e vernice argento Titan.