LandWind X7: i cinesi clonano l’Evoque

Ennesimo caso di “copia incolla” cinese: LandWind clona la SUV Evoque e Range Rover promette battaglia in tribunale. Intanto, però, la tutt’altro che originale X7 entra in commercio…

Non è colpa loro se invece delle dita hanno uno scanner. E non è nemmeno responsabilità loro se, vedendo qualcosa di bello, tentano di replicarlo stile carta carbone. Sono semplicemente dei fanciulli… I Cinesi hanno colpito, anzi copiato, ancora. E questa volta la vittima è la Range Rover Evoque.Al Salone di Guangzhou ha debuttato la SUV LandWind X7. Originale… in nulla! Nemmeno nel nome. Si tratta, infatti, di un perfetto copia incolla dell’Evoque, in vendita a meno di 20.000 euro contro i 50.000 dell’originale Range Rover. Un pregevole mezzo che ha fatto reagire gli Inglesi con la pacatezza tipica dell’invasione argentina delle isole Falkland, promettendo battaglie (legali) a non finire. Land Rover, del resto, ha investito oltre 1 miliardo di euro per consolidare la propria presenza sul mercato cinese; non certo per “tirare la volata” a LandWind. La questione potrebbe però risultare più complessa, dal momento che la Casa orientale è parzialmente controllata dalla Changan Auto; un colosso locale che vanta intese con il Gruppo PSA, Ford e Suzuki. Ai giudici l’ardua sentenza…