Range Rover 2015: off road col pilota automatico

Le nuove Range Rover e Range Rover Sport sono dotate di un innovativo sistema di guida (quasi) automatico in fuoristrada. Il V6 3.0 td da 249 cv diventa monoturbo. Debutta l’head-up display e si riducono i consumi.

All-Terrain Progress Control, altresì detto ATPC. No, non è un’evoluzione del virus ebola. Si tratta, piuttosto, di un sistema di guida (quasi) automatico in fuoristrada, al debutto sulle nuove Range Rover e Range Rover Sport 2015. Questa tecnologia sfrutta l’analisi dei parametri relativi alla trazione per favorire la gestione della vettura nei passaggi più tecnici, vale a dire a velocità comprese tra 1,6 e 30 km/h.RangeRover2015-003L’ATPC opera come una sorta di cruise control per la marcia off road e costituisce una delle principali novità per il model year 2015 delle SUV britanniche. Ulteriori variazioni rispetto al passato sono concentrate sotto al cofano, specie per quanto riguarda il V6 3.0 td TDV6 che abbandona la sovralimentazione biturbo a doppio stadio in favore di una più convenzionale soluzione monoturbina, laddove debuttano nuovi iniettori e un sistema di ricircolo dei gas di scarico EGR a bassa pressione (leggi il nostro approfondimento tecnico). 3.0 TDV6 che, come in passato, eroga 249 cv e 600 Nm, a fronte d’una riduzione dei consumi dell’8% e di una percorrenza media di 14,5 anziché 13,7 km/l. Mantiene invece la sovralimentazione biturbo il V6 3.0 td SDV6 che passa da 292 a 306 cv; coppia di 700 Nm (+100 Nm rispetto al vecchio modello) e 14,3 km/l.RangeRover2015-002Completano gli upgrade di Range Rover 2015 la pompa dell’olio a due stadi e l’head-up display che proietta lungo il parabrezza le informazioni in merito alla marcia e alla segnaletica stradale.