LG Flex, il bello delle curve

Arriva in Italia il nuovo smartphone LG G Flex: ha un profilo curvo, si flette e la sua cover è in grado di ripararsi automaticamente dai piccoli graffi causati dall'uso quotidiano. Sarà questo il futuro degli smartphone?

13 gennaio 2014 - 12:01

Anche per gli smartphone è giunto il momento di mettere in mostra le curve, almeno così sembra pensarla LG, pronta a commercializzare anche nel nostro Paese il G Flex, uno smartphone top di gamma che tra le sue particolarità ha quella di avere un profilo curvo. Quali sono i vantaggi? Secondo LG il microfono più vicino alla bocca permette una migliore trasmissione della voce, mentre lo schermo curvo risulta più avvolgente, consentendo una migliore esperienza di visione, sia con in film sia con i videogiochi.

A tutto questo si aggiunge un maggior “grip” dell’impugnatura e la possibilità di infilare più comodamente nelle tasche posteriori lo smartphone. E qui viene il bello, già, perché l’LG flex è anche flessibile, ovviamente entro certi limiti. Per ottenere questo risultato, LG ha riprogettato totalmente il layout del dispositivo, a partire dalla batteria e dal display: un P-OLED da 6” HD (720p) ottenuto depositando materiale organico su un substrato di policarbonato. Lo schermo, in realtà, potrebbe essere piegato anche in modo più evidente, l’angolo di curvatura del dispositivo è limitato dalla presenza dei circuiti e della scocca rigida dell’LG G Flex.

Tutto qui? Non proprio, infatti la scocca dell’ Lg G Flex ha anche il dono di auto rigenerarsi: grazie al particolare materiale plastico con cui è realizzata la cover i piccoli graffi derivanti dal normale uso quotidiano si riparano automaticamente, scomparendo magicamente nel giro di qualche minuto. Ricordate il terribile T1000 del film Terminator? Siamo ovviamente molto lontani da qualcosa di vagamente simile e la completa rigenerazione e adattabilità delle forme risulta ancora pura fantascienza, ma a quanto pare l’ottenimento di prodotti capaci di auto ripararsi, seppure da danni di lieve entità, comincia a diventare qualcosa di concreto.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, l’LG G Flex può contare su una dotazione di alto livello: il chipset è un quad core 2,26 GHz Qualcomm Snapdragon 800, affiancato da 2GB memoria, lo spazio a disposizione per l’archiviazione è pari 32 GB, la fotocamera posteriore è da 13 Megapixel mentre quella anteriore e da 2,1 Megapixel. Il display da 6” pollici ha risoluzione HD (1280 x 720), la batteria ha una capacità pari a 3500 mAh, il sistema operativo è Android Jelly Bean 4.2.2. LG G Flex sarà in vendita a partire dal mese di febbraio, chi vuole, però, può già dargli un’occhiata: lo smartphone è infatti in dimostrazione presso alcuni negozi Vodafone selezionati (qui l’elenco completo – link : http://www.vodafone.it/portal/Privati/Tariffe-e-Smartphone/Smartphone/smartphone-lg-g-flex). Chiudiamo con le note dolenti, il prezzo: per portarsi a casa l’LG G Flex occorrerà sborsare ben 899 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SsangYong Korando, arriva la versione bifuel  

Kia Stonic, mild hybrid per rispondere alla concorrenza. Le novità punto per punto

volkswagen maggiolino elettrico e-kafer

Volkswagen Maggiolino e Golf I: le comprereste elettriche?