Evora 400: la Lotus più potente di sempre

Forte del noto V6 3.5 supercharged portato a 400 cv, la versione estrema della coupé inglese è la Lotus più potente e veloce mai realizzata. Scatta da o a 100 km/h in 4,1 secondi e tocca i 300 km/h.

19 febbraio 2015 - 12:02

La Lotus più discussa degli ultimi anni. E probabilmente anche la meno apprezzata. Evora conquista ora un ulteriore primato: grazie a 400 cv è la sportiva di Hethel più potente mai realizzata.

Configurazione 2+2, un comportamento a detta dei puristi non all’altezza delle più estreme Elise ed Exige e, soprattutto, un peso prossimo a 1.400 kg che poco o nulla sembra avere a che fare con la filosofia costruttiva cara a Colin Chapman, padre storico della Casa inglese. Evora ha però un merito: aver portato al debutto il V6 24V di 3.456 cc Made in Toyota. Un’unità collocata centralmente, dotata di fasatura variabile, alimentata a benzina e sovralimentata mediante compressore volumetrico, condivisa da Exige S nello step da 350 cv e 400 Nm di coppia. Un motore che – grazie alla nuova Evora 400 – tocca ora quota 400 cv e 410 Nm.

Non di solo motore, però, si vive. Il telaio in alluminio è stato modificato per garantire una rigidità superiore al passato, mentre le sponde laterali sono state ribassate di 56 mm per favorire l’accessibilità all’abitacolo, sinora agevole quanto un sonnellino su di un letto di chiodi. Rivisti anche i cerchi in lega forgiati anteriori da 19 pollici e posteriori da 20 pollici, così come le sospensioni, rese ancor meno cedevoli, e l’abitacolo. In vettura spiccano il restyling della strumentazione e della console, così come il debutto di un inedito sistema d’infotainment. L’adozione di particolari in magnesio ha consentito di ridurre la massa di 22 kg rispetto a Evora S, così da scattare da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi e raggiungere i 300 km/h di velocità massima. Prestazione, quest’ultima, alla quale contribuisce l’aerodinamica affinata, forte delle prese d’aria maggiorate all’avantreno, dello spoiler tripartito al retrotreno e di un estrattore di derivazione racing.

Analogamente alle “sorelle” meno estreme, in alternativa al classico cambio manuale a 6 rapporti è disponibile un automatico a 6 marce che porta in dote uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi; un tempo comunque migliore dei 4,8 secondi appannaggio di Evora S. La nuova 400 debutterà nelle concessionarie durante l’estate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

3T e BMW
Insieme per pedalare

Volkswagen e-bulli

Volkswagen e-Bulli, così è nato l’elettrico da 64.900 euro

DS aero sport lounge concept 2020

DS Aero Sport Lounge
un concept che anticipa il futuro