McLaren 720S MSO, one-off da… “bere”

Il suo colore è un omaggio a un vino italiano, ma la McLaren 720S MSO nasce con intenzioni molto più serie: il ricavato della vendita di questo esemplare è infatti andato ai bimbi meno fortunati della contea di Collier, in Florida

2 febbraio 2018 - 14:02

Una versione speciale, ma a fin di bene: questo, in sintesi, il senso della McLaren 720S MSO, creata cioè dal reparto Special Operations della Casa inglese. I 650.000 dollari (540.000 euro circa) ricavati dalla vendita all’asta sono stati infatti interamente devoluti alla Naples Children Education Foundation, fondazione per i bimbi poveri della Contea di Collier, in Florida.


ROSSO DI… VINO
Carrozzeria color rosso profondo, grappolo d’uva stilizzato sotto lo specchietto… No, la McLaren 720S MSO non è una supercar dedicata a chi ha alzato troppo il gomito. Piuttosto, onora sua maestà il vino. E, più precisamente, un vino italiano: il Nerello Mascalese, un vino rosso come la carrozzeria della supercar inglese (Nerello Red il nome ufficiale), originario della Sicilia. Il motivo di questo abbinamento così singolare? La McLaren in questione è stata creata per il Naples Winter Wine Festival, grande evento dedicato alla bevanda inventata da Bacco per la raccolta fondi a favore dei bimbi meno fortunati.


ROBA DA RICCHI
Il lusso ammanta anche l’abitacolo della McLaren 720S MSO, dove la pelle chiara su sedili, volante, plancia e altri particolari contrasta con le cuciture in rosso scuro realizzate ad hoc. Per un insieme che stupisce sia la vista sia – immaginiamo – il tatto. In fin dei conti, anche questo è importante su un’auto prodotta in esemplare unico…


V8 BITURBO
A spingere la McLaren 720S MSO c’è sempre il V8 biturbo, montato in posizione posteriore centrale e in grado di scaraventare sulle ruote posteriori ben 720 CV. Il tutto per un tempo, nel classico “0-100”, pari a soli 2,9 secondi. E una velocità di punta che accarezza i 300 km/h. Ironia della sorte, una macchina così è da guidare perfettamente sobri, non c’è dubbio…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Suzuki Jimny, sky is the limit

Nuova Peugeot 2008
Voglia di leadership

Renault Clio Cup Italia, Jelmini fa il bis a Monza