Mercedes-AMG GLE 63 Coupé: ora mi arrabbio

La versione “cattiva” della nuova SUV coupé di Stoccarda adotta un V8 biturbo 5.5 a iniezione diretta di benzina da 557 o 585 cv. Sono di serie le sospensioni pneumatiche adattive. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,2 o 4,3 secondi

15 gennaio 2015 - 11:01

Appena nata e già incattivita! La Mercedes-Benz GLE Coupé, rivale diretta di BMW X6 e della futura Jaguar F-Pace, beneficia della “cura” AMG. Sotto il cofano, contrariamente alle aspettative, non pulsa il noto V8 4.0 biturbo delle “cugine” Mercedes-AMG GT e Mercedes-AMG C 63, bensì il poderoso V8 biturbo 32V da 5,5 litri a iniezione diretta di benzina utilizzato anche dalla S 63 AMG Coupé.

Il V8 5.5, da tradizione, è proposto in due step – da 557 cv e 700 Nm (AMG) oppure da 585 cv e 760 Nm (AMG S) –, cui si accompagnano la trazione integrale permanente 4Matic, che ripartisce i kgm prevalentemente al retrotreno, e la trasmissione automatica a 7 rapporti 7G-Tronic Speedshift Plus AMG con comandi al volante e funzione di “doppietta” automatica in scalata, così da scattare da 0 a 100 km/h rispettivamente in 4,2 e 4,3 secondi. Tempi degni del massimo rispetto e in linea con quanto fatto registrare dalla BMW X6 M, forte di 575 cv e dell’accelerazione 0-100 km/h in 4,2 secondi.

Sotto il profilo estetico spiccano la grigia specifica, i cerchi in lega da 21 pollici (22 pollici per la versione AMG S), i passaruota ampliati e le appendici aerodinamiche dedicate, mentre le sospensioni pneumatiche Airmatic si avvalgono di ammortizzatori adattivi e della compensazione del rollio in tempo reale. Oltre alla taratura dei componenti varia automaticamente in funzione della velocità l’altezza da terra della vettura. Completano il corredo tecnico lo sterzo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili nonché l’impianto frenante forte di dischi autoventilanti – convenzionali e non carboceramici – da 390 mm di diametro all’avantreno e 345 mm al retrotreno. Analogamente al modello standard, sono disponibili cinque programmi di marcia (Individual, Comfort, Slippery, Sport e Sport+) che intervengono sull’erogazione del V8, sulla logica di gestione del cambio e sulla taratura sia dello sterzo sia delle sospensioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino