Mercedes-Benz Marco Polo: serial traveller

Abbina la raffinatezza tecnica e gli accessori d’una berlina alla modularità degli interni e all’abitabilità di un camper. Proposto in due allestimenti, l’autocaravan tedesco vanta una ricca dotazione di sicurezza. Prezzi da 38.000 euro.

2 aprile 2015 - 10:04

Nomen omen. Un veicolo destinato al tempo libero, all’avventura e ai viaggi, non poteva che chiamarsi come uno dei più grandi esploratori al mondo: Marco Polo. Il nuovo van Mercedes-Benz, sviluppato in collaborazione con Westfalia – carrozzeria specializzata nella conversione a camper dei mezzi commerciali, in special modo Volkswagen – è un vero e proprio monolocale a quattro ruote; ricco di ogni comfort.

Cucina con due fuochi, frigorifero, cassetti, armadietto, guardaroba, divano letto, tavolino ribaltabile e letto superiore con copertura a soffietto (azionabile elettricamente a richiesta): dotazioni da far invidia a camper ben più costosi e specializzati. Il tutto senza dimenticare la raffinatezza tipica della Stella, come testimonia il pianale rivestito stile yacht e l’illuminazione a LED. In aggiunta, il lunotto è apribile separatamente rispetto al portellone elettrico, i sedili anteriori ruotabili favoriscono la modularità degli interni e il divano letto, forte di due schienali indipendenti a regolazione elettrica, può ospitare una coppia di passeggeri anche durante la marcia, complici gli appoggi elettropneumatici a scomparsa. E se non bastasse, optando per la versione Activity diviene disponibile anche un divano letto a tre piazze.

Lungo 5,14 metri – vale a dire come una Classe S –, Marco Polo è disponibile in configurazione standard, mossa dal noto quattro cilindri 2.1 td da 136 cv (200 CDI), 163 cv (220 CDI) oppure 190 cv (250 BlueTEC) – quest’ultimo step corredato dalla trazione integrale 4Matic e dalla trasmissione automatica a 7 rapporti 7G-Tronic Plus –, oppure in allestimento Activity, dotato anche di un “piccolo” 4 cilindri 1.6 td da 88 o 114 cv.

Un camper, ma senza i limiti del camper. Una vettura, ma senza le limitazioni delle vetture. Marco Polo è un autocaravan d’ultima generazione che, alla mobilità d’un van di medie dimensioni, abbina la raffinatezza tecnica tipica di una Mercedes. La dotazione di sicurezza, ad esempio, include l’assistenza alla guida in caso di vento laterale, il monitoraggio della stanchezza del conducente, l’avviso di collisione imminente e i gruppi ottici a LED, cui si aggiungono dotazioni degne di un’ammiraglia della Stella quali il climatizzatore automatico trizona, le sospensioni adattive, l’assistenza al parcheggio e il sistema multimediale Comand Online. Prezzi da 38.000 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus, ecco perché si tornerà a usare l’auto privata (chi ce l’ha)

Dall’Alfa Romeo Giulia al Maggiolino, a volte ritornano. Promossi e bocciati

SUV ibridi plug in: Volvo XC40 vs Audi Q5 vs BMW X1 vs MINI Countryman