Mercedes G 500 4×4²: off road al quadrato

Versione a quattro ruote della straordinaria Mercedes G63 AMG 6×6, adotta il V8 4.0 biturbo benzina di derivazione AMG GT, “depotenziato” a 422 cv. L’assetto è rialzato a 45 cm dal suolo e le carreggiate sono allargate di 30 cm rispetto alle G standard.

La nuova Classe G è attesa al debutto nel 2017. Nel frattempo, Mercedes-Benz continua a stupire affiancando allo strabordante prototipo a 6 ruote G63 AMG 6×6 una versione più “umana”, dotata convenzionalmente di 4 ruote…Mercedes-Benz G500 4x4² ShowcarSi chiama Mercedes G500 4×4²: l’elevazione a potenza sottintende che il sistema di trazione è unico e che sotto il cofano pulsa il nuovo V8 4.0 biturbo 32V a iniezione diretta di benzina di derivazione Mercedes-AMG GT e C63. Un’unità in grado di erogare 422 cv, caratterizzata dalla collocazione delle turbine all’interno della V formata dalle bancate e da terminali di scarico le cui uscite sono posizionate davanti ai passaruota posteriori. Una soluzione scenica da un lato, funzionale dall’altro: migliora l’angolo d’uscita nell’off road più impegnativo. Immutato rispetto alle G standard il cambio automatico a 7 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, assistito dal riduttore e dalle 4WD permanenti.Mercedes-Benz G500 4x4² ShowcarLe carreggiate sono ampliate di 30 cm rispetto alle G normali, l’altezza è degna di un palazzo (2,25 metri) e la luce da terra fa invidia a un Unimog: 45 cm. In aggiunta, adotta cerchi in lega da 22 pollici abbinati a pneumatici monstre (325/55) e sospensioni con due molle e ammortizzatori per ruota – analogamente alle vetture che gareggiano nei rally raid – con una peculiarità: un gruppo lavora in modo convenzionale, il secondo è affidato alla gestione elettronica che permette di optare per i setting Comfort e Sport. Per gli incontentabili sono previste coperture con pressione di gonfiaggio variabile dall’abitacolo e protezioni sottoscocca in acciaio inox sia all’avantreno sia al retrotreno.Mercedes-Benz G500 4x4² ShowcarSpartana? Niente affatto. Anzi lussuosa. I passaruota sono in carbonio, mentre l’abitacolo è un tripudio di pellami pregiati, Alcantara e fibre composite. Per ora si tratta di una show car, ma alla luce del successo che Classe G va riscuotendo nei Paesi emergenti – a dispetto dei 36 anni di carriera –, è probabile entri in produzione in piccola, anzi piccolissima, serie.