Michelin, continua l’impegno sulla sicurezza e l’ambiente

Check&Go, #madetolast e Il Miglio di Milano sono i progetti promossi da Michelin per sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza degli pneumatici ai fini della sicurezza stradale e del rispetto ambientale

29 settembre 2019 - 7:15

Nell’avveniristica cornice milanese di “Garage Italia Custom” Michelin ha presentato tre progetti volti a sensibilizzare gli automobilisti sui fronti sicurezza e rispetto dell’ambiente, perché possano contare appieno e senza sprechi sulle performance dei propri pneumatici.

Check&Go

Promuovere la cultura della sicurezza stradale, informare gli automobilisti sulla importanza degli pneumatici ai fini della sicurezza stradale, offrendo un controllo gratuito sullo stato di usura degli pneumatici. Si è rivelata questa la formula vincente di “Check&Go”, un tour che nei mesi di maggio e giugno di quest’anno ha toccato 20 città e ha dato modo al colosso francese di verificare oltre 1.300 veicoli. L’iniziativa sarà ripetuta presto, dichiarano gli uomini Michelin. Intanto i dati raccolti fin qui sono interessanti. Hanno infatti rivelato che oltre il 6% dei veicoli circolava con gomme con un battistrada residuo inferiore a 2 mm mentre il 16% con un battistrada inferiore a 3 mm. Inoltre, il 55% degli automobilisti ha dichiarato di non conoscere quale fosse il limite legale di usura. Quando cambiarle, dunque? La tendenza è di fatto quella di sostituirle in anticipo, anche se non hanno ancora raggiunto il limite di usura, fissato, per legge, a quota 1,6 mm. Secondo i dati derivati dallo studio Ernst&Young intitolato “Pas de fatalité à l’obsolescence programmée” del maggio 2017, un uso corretto, sostituendo quindi le gomme a 1,6 mm anziché a 3 mm, permetterebbe invece di evitare lo smaltimento di 128 milioni di pneumatici all’anno in Europa, di ottenere una riduzione delle emissioni di CO2 fino a 6,6 milioni di tonnellate, con un risparmio per gli automobilisti europei fino a 6,9 miliardi di euro ogni anno.

Concorso #madetolast 

Lo scorso giugno Michelin ha trattato anche il tema delle performance che durano nel tempo attraverso il concorso online #madetolast.Nella prima parte della sfida i partecipanti (oltre 5.000) potevano cimentarsi con l’Instant Win, rispondendo con un click a una semplice domanda su temi che spaziavano dall’ambiente alla sicurezza fino all’economia, oppure mettersi alla prova partecipando a un concorso fotografico con un’immagine che esprimesse la propria idea di “valore nel tempo” (in alto, una delle premiate, intitolata “Macchina del tempo”). Giunto alla fase numero 2, il concorso vedrà ora impegnati a dibattere sul tema gli studenti di tutte le facoltà dell’Università Federico II di Napoli e dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. I vincitori riceveranno in premio da Michelin un assegno di 8.000 euro, che contribuirà a finanziare i loro studi. 

Il Miglio di Milano

Terza iniziativa, che vedrà questa volta Michelin coinvolta come title sponsor, è Il Miglio di Milano, al debutto il 19 ottobre. La manifestazione sportiva, che si corre già sulle strade di New York e Londra, condurrà i partecipanti a percorrere la distanza di un miglio, pari a 1,6 km, dall’Arco della Pace al Castello Sforzesco. In questo caso Michelin gioca la carta del numero simbolico: pensato in millimetri, 1,6 corrisponde proprio il limite legale di usura degli pneumatici. E la Casa francese non perderà occasione, all’interno del Villaggio espositivo, per continuare a informare gli automobilisti e a trasmettere i propri valori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova Honda Jazz prima foto teaser

Nuova Honda Jazz, ecco la prima immagine ufficiale

Opel
Il mercato italiano “trafitto” dal fulmine

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento