GIOCO D’ANTICIPO

MINI gioca d’anticipo e a sorpresa svela le MINI model year 2018. Le novità riguardano i modelli a 3, 5 porte e cabrio e toccano molti argomenti: le piccole modifiche meccaniche migliorano l’efficienza del motore, quelle estetiche invece affinano il design globale. Infine, qualche novità anche per gli allestimenti, ora più ricchi e ancora più personalizzabili.

MECCANICA EVOLUTA

I motori non sono cambiati nei fondamentali, ma modifiche piuttosto profonde (come le palette del turbo più resistenti o la pressione dell’iniezione aumentata fino al 75%) hanno permesso di aumentare di 10 Nm la coppia massima sul benzina 1.5, mentre sugli altri motori sono notevolmente calati i consumi (fino a un massimo del 5%). Per chi non ricorda, oggi come ieri le motorizzazioni disponibili sono benzina 1.5 da 75, 102 o 136 cv e 2.0 da 192 cv, mentre le versioni a gasolio sfruttano il 1.5 da 95 o 116 cv e il 2.0 da 170 cv. Al posto dell’automatico a 6 rapporti c’è ora un moderno doppia frizione (DCT Steptronic, sulla sola S utilizzabile tramite paddles dietro al volante) a 7 velocità (che ha contribuito all’abbassamento dei consumi), mentre la Cooper SD da 170 cv è l’unica con l’automatico Steptronic a 8 innesti di serie.

MINI Model Year 2018 - cambio

SIAMO CONNESSI

Parlando di interni, le MINI model year 2018 hanno fatto un passo avanti. C’è il nuovo volante a tre razze multifunzione, la radio con schermo a colori da 6,5 pollici, USB e interfaccia Bluetooth di serie, oltre alla base per la ricarica wireless dello smartphone. Tra le possibilità di personalizzazione, invece (tra cui i nuovi giochi di luce), ci si può sbizzarrire con il programma MINI Yours Customized, per cucirsi addosso la MINI come più ci piace. A livello di connettività (tutto offerto in optional), ci sono nuove funzioni per la piattaforma MINI Connected, come il Real Time Traffic Information e gli aggiornamenti automatici delle mappe di navigazione grazie una connessione 4G LTE. C’è poi il portale internet MINI Online con notizie, previsioni meteo e una panoramica sui prezzi dei carburanti. Non manca la predisposizione Apple CarPlay.

MI RIFACCIO IL LOOK

A livello estetico le novità introdotte dalle MINI model year 2018 non sono poi molte: lo stemma è stato semplificato nel design e i fari posteriori a led ora riproducono la bandiera della Union Jack. All’anteriore invece è possibile montare (optional) i fari abbaglianti con funzione Matrix, per ridurre automaticamente la luminosità quando s’incrocia un altro veicolo. I prezzi non sono ancora stati dichiarati, ma le MINI model year 2018 saranno mostrate al grande pubblico al prossimo Salone di Detroit, in scena tra pochi giorni.