MINI negli Stati Uniti – Dieci anni

La Casa inglese festeggia l’importante anniversario con il record di vendite, 66.123 auto, che fanno degli Stati Uniti il primo mercato per lo storico marchio rilanciato da BMW

Si chiude molto bene il 2012 di MINI negli States: parlano i numeri, con 66.123 MINI consegnate nei dodici mesi appena passati, con un incremento del 15% rispetto al 2011. Record assoluto con 301.526 MINI vendute nel mondo, e Stati Uniti primo mercato. Sulla West Coast MINI è di gran moda, tanto che nei soli stati di California e Nevada le immatricolazioni hanno toccato quota 21.505, un quarto del totale statunitense. Eclatante il 9% di quota di mercato a Los Angeles, seguito dall'8,2% di San Francisco. 

La ripartizione delle vendite tra i modelli in gamma evidenzia il successo della Countryman, che sia in totale sia sul mercato USA conquista un terzo dell'immatricolato, con la Countryman Cooper S ALL4 a svettare, forte di 8.223 unità, seguita dalla Countryman Cooper S con 7.479. La MINI Hatch, ossia la versione classica, resta leader con 29.278 unità, seguita dalla citata Countryman, dalla Clubman (5.769) e dalla Cabrio (4.813). Bene la MINI Coupé con 2.880 unità vendute, seguita dalla Roadster con 2.371: questi due modelli sono particolarmente richiesti nella versione più sportiva John Cooper Works.