Mission: Impossible – Fallout, BMW protagonista

27 luglio 2018 - 10:07

Esce il prossimo 29 agosto in Italia il nuovo episodio della saga “Mission: Impossible”, iniziata nel 1996 sotto la buona stella del protagonista Tom Cruise. Quella volta fu Brian De Palma a firmare la regia, mentre negli episodi successivi si alternarono altri registi, in una delle serie cinematografiche di maggior successo. Del 2000 è “Mission – Impossible II”, del 2006 il terzo episodio, mentre il quarto e il quinto sono usciti rispettivamente nel 2011 e nel 2015.  Siamo quindi giunti al sesto appuntamento con l’agente speciale Ethan Hunt, un Tom Cruise spericolato al punto da non volere controfigure nella maggior parte delle scene. Anche alla guida di auto e moto BMW, partner della serie dal 2011. Per “Mission: Impossible – Fallout” la scelta è caduta sulla splendida BMW M5, che non è sola a rappresentare la Casa di Monaco. Tra le auto, infatti, c’è una classica e affascianante BMW Serie 5 Berlina del 1986, impegnata in una spettacolare fuga tra le strade di Parigi. Non poteva mancare, visti i precedenti, una moto, che questa volta è l’eclettica R nineT Scrambler.

Il film, che riconferma buona parte del cast del precedente episodio, è stato girato tra la capitale francese, Londra e il Kashmir indiano, dove è ambientata l’abbacinante sequenza finale, uno spericolato inseguimento tra elicotteri in mezzo alle montagne innevate e ai ghiacciai. Torniamo per un attimo agli attori: il team IMF è composto da Alec Baldwin, Simon Pegg e Ving Rhames. Due le protagoniste femminili: l’ex moglie di Ethan Hunt, interpretata da Michelle Monaghan, e la “collega” del MI6, la bella Rebecca Ferguson. Henry Cavill è il cattivo sotto mentite spoglie, Angela Bassett l’autoritario capo della CIA, Vanessa Kirby la biondissima, seducente doppiogiochista che prova a trascinare Hunt in una trappola. La regia è affidata a Christopher McQuarrie.

Alla M5, inquadrata in una delle primissime scene del film, non potevano mancare gli accessori BMW M Performance, a completare un pacchetto che ha nel motore V8 biturbo da 4,4 litri con tecnologia TwinPower Turbo e 441 kW/600 cv e nella  trasmissione integrale M xDrive i suoi punti di forza. In qualche sequenza compare la BMW Serie 7, mentre la BMW R nineT Scrambler vede Tom Cruise impegnato alla guida per sfuggire alla polizia francese: salti, derapate, strade imboccate contromano si susseguono in alcuni minuti emozionanti, che si concludono con il protagonista sbalzato dalla moto ma ancora in grado di fuggire.

https://youtu.be/1g8CgwU70KY

BMW e Paramount Pictures, che ha prodotto il film, collaborano dal 2011, precisamente da “Mission: Impossible – Ghost Protocol”, dove compariva il prototipo della BMW i8.  Nel successivo “Mission: Impossible – Rogue Nation” del 2015 la BMW M3 è stata protagonista di una spettacolare sequenza dinamica in Marocco, poco prima di lasciare spazio a straordinarie evoluzioni in sella alla S 1000 RR.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Youngtimer – Fiat Tipo, l’auto di Montalbano

1969: la Nasa arriva sulla Luna, in Italia debutta la Fiat 128

Mitsubishi L200 DC Hurricane, un nome una garanzia