Nissan Navara 2017: ambizioni globali

Il pick-up nipponico, base tecnica per Renault Alaskan e Mercedes-Benz Classe X, si rinnova nelle dotazioni multimediali e di sicurezza. Disponibile anche a trazione integrale, beneficia di un inedito retrotreno multilink. Motore 2.3 td da 160 o 190 cv.

13 novembre 2016 - 13:11

È il pick-up più “globale” che esista, anche solo per il fatto di costituire la base meccanica dei “cugini” Renault Alaskan e Mercedes-Benz Classe X. In vista del 2017, Nissan Navara si rinnova strizzando l’occhio al comfort su strada e a un utilizzo meno professionale, votato più allo svago che al lavoro.

Debuttano le sospensioni posteriori multilink corredate di molle elicoidali. Una rivoluzione copernicana oltre che una configurazione tecnica decisamente raffinata se paragonata alla precedente soluzione a ponte rigido e molle a balestra, oltretutto più pesante di 20 kg. Retrotreno, quest’ultimo, mantenuto a listino per la versione King Cab, vale a dire a cabina singola e quattro posti, che può comunque contare su di un alleggerimento dei componenti di 7 kg e su di una maggiore escursione delle sospensioni rispetto al passato, a tutto vantaggio della vocazione professionale e dell’attitudine off road. Il più gettonato Navara Double Cab, a cabina doppia, strizza invece l’occhio al comfort e al comportamento su asfalto tipici delle SUV. Entrambe le versioni trainano 3.500 kg e hanno una portata utile di 1.000 kg.

Sotto il profilo stilistico, il design del frontale evoca le vetture Nissan, mentre l’abitacolo ospita un sistema multimediale d’ultima generazione corredato di telecamere per una visuale a 360° di ciò che circonda il pick-up. Generose, anzi generosissime, le dimensioni, dato che il Navara King Cab vanta una lunghezza complessiva di 5,23 metri a fronte di un piano di carico di 178 cm, laddove la versione Double Cab si attesta rispettivamente a 5,3 metri e 158 cm. Alla trazione integrale inseribile, alternativa alle 2WD all’avantreno, alla limitazione della velocità in discesa, al blocco del differenziale posteriore (limitatamente agli esemplari 4WD) e all’assistenza alla partenza in salita si accompagna un 2.3 td sovralimentato o mediante singolo turbocompressore, così da erogare 160 cv, o mediante doppia turbina, cui conseguono 190 cv. Un motore di derivazione Renault abbinabile a un cambio manuale a 6 rapporti o automatico a 7 marce del tipo mediante convertitore di coppia. Trasmissioni, in entrambi i casi, corredate delle ridotte.

La vocazione più stradale rispetto al passato di Navara si concretizza nella disponibilità di plus di pregio quali la frenata automatica d’emergenza e il cruise control adattivo, mentre il listino parte da 24.728 euro per poi spingersi sino agli oltre 42.000 euro del top di gamma 2.3 dCi Double Cab 4WD in allestimento Tekna.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ferrari_f355_berlinetta gialla + Ferrari F1 anni 90

Youngtimer – Ferrari F355 Berlinetta, bentornato Cavallino

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in

Mitsubishi New Gen L200, prezzi da 24.836 euro