Nissan X-Trail Hybrid: guarda al verde

La SUV nipponica adotta per la prima volta un gruppo propulsivo ibrido. L’abbinamento di un 2.0 benzina a un’unità elettrica porta in dote 191 cv e una percorrenza media di 20,6 km/l. Disponibile in Giappone, potrebbe presto arrivare in Italia.

Dietro i fendinebbia a LED… c’è un mondo! O meglio, un inedito gruppo propulsivo ibrido, per la prima volta dedicato a Nissan X-Trail.NissanXTrailHybrid-002Recentemente rinnovata, la Sport Utility giapponese è caratterizzata da alcuni particolari aerodinamici specifici e, in particolar modo, dall’affiancamento di un 4 cilindri 2.0 a iniezione diretta di benzina, accreditato di 147 cv e 207 Nm di coppia, con un’unità elettrica da 41 cv e 160 Nm. Una combinazione che porta in dote una potenza complessiva di 191 cv a fronte di una percorrenza media, complice la trasmissione Xtronic a variazione continua CVT, di 20,6 km/l. Un valore lievemente superiore a quanto garantito dalla motorizzazione – unica al momento disponibile in Italia – 1.6 dCi da 131 cv, forte di 20,4 km/l in abbinamento a X-Trail 2WD, 18,9 km/l optando per la trazione integrale.NissanXTrailHybrid-005Pur non trattandosi di una versione plug-in, vale a dire con batterie ricaricabili mediante una comune presa elettrica, X-Trail Hybrid è dotata del sistema Intelligent Control forte di uno specifico display al centro della strumentazione per monitorare i flussi d’energia. Una caratteristica tecnica che permette di optare per diverse modalità di marcia, inclusi la configurazione puramente elettrica e il setup che favorisce la rigenerazione delle celle al litio. Tra le dotazioni di serie, almeno per il mercato nipponico, spicca l’arresto automatico in caso di collisione imminente, mentre nonostante la presenza della tecnologia ibrida, non mutano la capacità del bagagliaio, compresa tra 550 e 1.982 litri, e il sistema di trazione integrale. Viene infatti confermata la tecnologia All-Mode 4x4i con possibilità, agendo su di una manopola lungo il tunnel, di optare per le 2WD all’avantreno, le 4WD con distribuzione automatica della coppia tra gli assali in funzione delle condizioni d’aderenza e il programma “Lock” che ripartisce in modo fisso 50-50 i kgm tra avantreno e retrotreno. Pur non essendo certa, è assai probabile la commercializzazione della versione ibrida di X-Trail anche in Italia.