I migliori film sul mondo dei motori

Tutti quei film che sono riusciti a farci davvero sentire l’odore dell’asfalto

Coppia sul divano guarda TV

Occhi chiusi alla ricerca della miglior concentrazione. Rombo dei motori che salgono di giri in attesa della partenza. Si accendono i semafori e… siete seduti sul divano.

Uno dei modi probabilmente più semplici ma, al tempo stesso, più divertenti per constatare quanto il mondo dei motori sia una delle sottoculture che ha maggiormente ispirato la narrativa contemporanea, è il prestare attenzione a tutto il materiale che a quel mondo si è direttamente o indirettamente ispirato. Vuoi che questi siano libri, documentari, canzoni, poesie e, appunto, film.

Sì, perché proprio come successo con altri sport dal grande seguito, anche l’automobilismo e il mondo dei motori in generale hanno sempre suscitato l’interesse dell’industria cinematografica, costantemente alla ricerca di grandi storie che possano suscitare l’entusiasmo popolare.

Una filmografia che, per altro, vanta alcuni dei film più iconici di sempre, capaci anche a distanza di anni di suscitare l’entusiasmo di tutti gli appassionati e di venire ripetutamente trasmessi alla televisione o messi costantemente a disposizione sulle varie piattaforme di streaming.

Scegliere il migliore sarebbe probabilmente impossibile e abbiamo quindi deciso di selezionare alcune delle pellicole che negli anni sono riuscite a fare innamorare di questo fantastico mondo milioni di appassionati in giro per il mondo. Formula 1, corse legali e clandestine, Nascar… ce n’è davvero per tutti i gusti.

Le 24 ore di Le Mans

Nonostante sia stato al botteghino uno dei più grandi fiaschi della carriera di Steve McQueen, il film è stato negli anni notevolmente rivalutato e viene oggi ricordato come uno dei film più realistici sul mondo dell’automobilismo.

Molte delle riprese sono state infatti registrate durante la vera “24 ore” del 1970 grazie a una serie di telecamere installate su una Porsche 908 regolarmente iscritta alla gara.

In origine lo stesso Steve McQueen (da sempre grande appassionato di motori e che aveva già gareggiato alla 12 ore di Sebring) avrebbe dovuto partecipare alla gara, ma i produttori dichiararono che avrebbero negato ogni supporto assicurativo nel caso in cui l’attore avesse davvero gareggiato.

Aneddoto divertente? La camera-car Porsche 908, oltre ad apparire brevemente in alcuni punti del film, si classificò al 9° posto, risultato che non venne però confermato: la vettura non raggiunse il minimo numero di chilometri da percorrere a causa dei numerosi stop per cambiare le pellicole.

Giorni di Tuono 

Ci spostiamo nel magico mondo delle corse Nascar. Siamo nel 1990, Tony Scott dirige un cast stellare in quello che non solo è uno dei film di maggiore successo sul mondo dei motori, ma uno dei grandi film culto degli anni 90. Giorni di Tuono viene ancora oggi ricordato, a causa delle numerose somiglianze sia narrative che di produzione (il team era lo stesso), come il “Top Gun” dell’automobilismo.

Tom Cruise, Robert Duvall e Nicole Kidman insieme sul grande schermo per un film che ha totalizzato la bellezza di 158 milioni di dollari.

Nonostante la critica non si sia negli anni dimostrata altrettanto entusiasta, Giorni di Tuono rimane indiscutibilmente un must per ogni appassionato di automobilismo.

Drag Strip al tramonto

Indianapolis Pista Infernale 

Steve McQueen non è stato il solo grande attore del passato a cimentarsi in un film sulle corse automobilistiche. Nel 1969 anche il grande Paul Newman si era messo “al volante” per questo film diretto da James Goldstone.

Il film segue le avventure sportive e le disavventure familiari del pilota Frank Capua nella gara più iconica della storia dell’automobilismo americano.

Per la preparazione del film Newman, venne seguito dai piloti Bob Sharp e Lake Underwood e furono proprio quelle sessioni di guida ad accendere la passione dell’attore americano per l’automobilismo. Newman in seguito lanciò la propria casa automobilistica Newman/Haas Racing vincendo oltre 100 gare e 8 campionati piloti di formula Indy.

Rush

Eccoci finalmente al cospetto di qualcosa un po’ più recente. Tra i film preferiti di un vero appassionato di automobilismo non può mancare Rush, la pellicola diretta da Ron Howard che ripercorre la rivalità, tramutatasi poi in amicizia, tra Nicki Lauda e James Hunt. Il film, nonostante alcune incorrettezze storiche sulla vicenda, è senza dubbio il miglior film mai realizzato sulla Formula 1.

Fast and Furious

Avevamo promesso in apertura una menzione speciale per le corse clandestine ed eccoci qui con il film che, più di ogni altro, è diventato sinonimo indiscusso di ogni corsa automobilistica non autorizzata. Cominciata nel 2001, Fast and Furious è diventata una delle serie più lunghe e prolifiche della storia del cinema con milioni e milioni di appassionati sparsi per il mondo.

Le Mans ’66 – La grande sfida

Chiudiamo con il più recente e quello che, almeno secondo la critica, potrebbe essere il miglior film mai realizzato sulle corse automobilistiche. Vincitore per il miglior montaggio e per il miglior montaggio sonoro (candidato anche come miglior film) agli Oscar, Matt Damon e Christian Bale rivivono le avventure di Ken Miles e Carroll Shelby e la sfida tra Ford e Ferrari per la vittoria della prestigiosissima 24ore di Le Mans del 1966.