Nuova Audi A1 Sportback, crescita controllata

La piccola premium dei quattro anelli aumenta nelle dimensioni e nelle mire, grazie ad un ampio uso della tecnologia, anche per la sicurezza

26 novembre 2018 - 14:11

Quando si parla di piccole auto premium, il campo diventa improvvisamente minato: sia perché il listino comincia a diventare importante, sia perché le aspettative si alzano in modo esponenziale. Ad Ingolstadt, però, calano l’asso: la nuova Audi A1 Sportback, che promette nuovi orizzonti nelle piccole di lusso.


CRESCE NELLE DIMENSIONI
La base della nuova Audi A1 Sportback è il pianale MQB A0, lo stesso delle sorelle Seat Ibiza e Volkswagen Polo (e della prossima Skoda Fabia). Base tecnica che le ha permesso di aumentare di 9,5 cm il passo, per un maggior spazio dedicato a chi siede dietro e 4,03 metri di lunghezza. Ma anche ai bagagli: si passa da 270 a 335 litri in configurazione cinque posti e 1.090 abbattendo i sedili posteriori. Fuori, fra prese d’aria e spigoli, non lascia certo indifferenti. Da qualsiasi parte la si osservi.


TECNOLOGIA DA GRANDE
Ma la piccola rivoluzione arriva pure in abitacolo. Che, oltre al design spigoloso, conquista una tecnologia degna di segmenti superiori. La nuova Audi A1 Sportback riceve infatti la strumentazione virtuale (comune a modelli ben più costosi dei quattro anelli) e anche un display touch a colori da 8,8 o 10 pollici, a seconda dell’allestimento. Ampio l’uso dei colori all’interno, mentre i progettisti non hanno lesinato sulle bocchette: quella davanti al passeggero anteriore è davvero generosa.


TECNICA E TECNOLOGIA
Sotto il cofano, al lancio, c’è per ora il motore 1.0 turbo benzina da 116 cv, che si può ordinare anche con il cambio a doppia frizione S tronic a 7 rapporti. La gamma della nuova Audi A1 Sportback, una volta completa, vedrà cuori fino a 2 litri, con potenze fino a 200 cv. Tutti a benzina. Infine è completa la dotazione di sicurezza: di serie c’è il mantenimento della corsia con correzione automatica della traiettoria e la frenata automatica con riconoscimento di pedoni e ciclisti, mentre optional si può avere il cruise adattivo. Prezzi a partire da 22.500 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Youngtimer – Fiat Tipo, l’auto di Montalbano

1969: la Nasa arriva sulla Luna, in Italia debutta la Fiat 128

Mitsubishi L200 DC Hurricane, un nome una garanzia