Nuova Opel Corsa, arriva anche l’elettrica

Tutta nuova la sesta generazione della più amata fra le Opel. In primavera arriverà anche l'elettrica, con 330 km di autonomia e carica all'80% in 30 minuti.

29 agosto 2019 - 18:28

In 37 anni ne sono state vendute oltre 13,6 milioni. È la Opel più amata e quella più importante per il brand tedesco, che insieme alla Corsa di sesta generazione lancia anche il primo modello elettrico (disponibile da marzo 2020).

VOLTA PAGINA

Sarà solo a cinque porte ma con linee sportive che non fanno rimpiangere la versione a tre porte: lunotto spiovente, tetto ribassato di 48 mm, interasse più lungo e un look da fastback che ne enfatizza il DNA senza che lo spazio interno ne risenta; è lunga 4,06 metri, ospita cinque passeggeri e l’altezza interna cresce di 3 mm. Sarà disponibile con una motorizzazione Diesel da 1,5 litri e 102 cv e una benzina da 1,2 litri e 75 o 130 cv, quest’ultima con la possibilità di abbinare il cambio automatico a 8 velocità (con palette al volante e 4 driving mode). La nuova Opel Corsa è già ordinabile e le prime consegne sono previste per novembre.

PIÙ LEGGERA E TECNOLOGICA CHE MAI

Ogni generazione di Corsa è stata caratterizzata da precise scelte di estetica o contenuti. Quest’ultima porta con sé due elementi molto forti, che sono l’alto contenuto tecnologico e un abbassamento del peso in ogni sua componente, che con un risparmio di 150 kg la porta sotto la soglia dei 1.000 kg nella configurazione più leggera.
Opel la chiama “democratizzazione tecnologica” ed è la filosofia con cui costruisce le sue auto, sin dalla prima. Perseguire cioè l’obiettivo di dotare ogni modello delle innovazioni sviluppate dai suoi ingegneri per permettere a ogni automobilista di beneficiarne. Ecco dunque anche la più economica del listino disporre di una telecamera anteriore di ultima generazione e, di conseguenza, di ADAS come cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni, fari LED a matrice attiva Intellilux, dotazioni normalmente riservate ad auto di ben altri segmenti.

ANCHE ELETTRICA

Arriverà a marzo 2020 e sarà destinata a ricoprire un ruolo molto importante. Capace di 136 cv, con uno 0-100 km/h in 8,1 secondi, avrà 330 km di autonomia e le batterie potranno essere caricata in 30 minuti all’80% della loro capacità. A proposito di batterie, grazie alla nuova piattaforma CMP, sviluppata anche in previsione della versione elettrica, queste non “rubano spazio” né agli occupanti né al bagagliaio, che fra l’altro guadagna 24 litri di capienza rispetto alla versione precedente. Ancora in tema di batterie, Opel le copre con una garanzia di otto anni. In Opel, inoltre, ci tengono molto a sottolineare che, con la diffusione della formula del noleggio a lungo termine, chi volesse avvicinarsi alla Corsa E, avrà (in una ipotesi di 48 mesi e 60.000 km) gli stessi identici costi di utilizzo della versione Diesel e benzina, permettendo così una scelta ecologica non condizionata dai differenti prezzi di listino.

POCHE VERSIONI, TUTTE RICCHE

Altra scelta “democratica” è quella di offrire una versione di partenza già molto ricca e dare al cliente la possibilità di caratterizzarla con due alternative, una votata alla sportività e una all’eleganza: ecco dunque i due allestimenti dedicati, GS Line ed Elegance, che affiancano la versione Edition.
Sarà invece una sola l’alternativa alla Edition della Corsa elettrica, ossia la versione First Edition, dotata di caricatore ad alto voltaggio da 11 kW, cerchi in lega da 17″ e tetto nero, in contrasto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Skoda Octavia, sfida (impossibile?) alla Volkswagen Passat

FCA-PSA: tutti marchi sopravviveranno. Sì, anche Lancia

Dunlop Pro Race Dealer al Cremona Circuit