Nuova Suzuki Jimny Evolution

Restyling del frontale, interni rinnovati e nuovi equipaggiamenti per il nuovo Suzukino, da quarant’anni uno dei 4X4 compatti più popolari in Italia.

A contendergli il titolo di 4X4 più popolare, in particolare tra le campagne e i monti nostrani, c’è probabilmente solo la Panda 4X4; l’ultimo modello, nato nel 2003, ora si rinnova: stiamo parlando del Jimny, prima Samurai e prima ancora LJ80,  per i suoi fans semplicemente “il Suzukino”.

La nuova Jimny Evolution ha un aspetto più sportivo del modello precedente, grazie al cofano con presa d’aria centrale e alla griglia ridisegnata; i fendinebbia sono stati collocati in posizione rialzata. La nuova Jimny guadagna anche 3 centimetri di lunghezza. Il nuovo colore breeze blu metallizzato ne completa l’estetica rinnovata. Per quanto riguarda gli interni, i tessuti sono stati ridisegnati, così come i poggiatesta; sono inoltre state aggiunte comode tasche portaoggetti anteriori e posteriori, mentre gli schienali dei sedili posteriori sono ora reclinabili e ribaltabili separatamente. Nessuna novità, invece, per quanto riguarda il motore, sempre benzina 1.3 con distribuzione a fasatura variabile, da 85 cv a 6.000 giri e coppia di 110 Nm a 4.100 giri.

Due le versioni disponibili: Jimny  Evolution, in sette colorazioni dalle tinte metallizzate (nero, grigio quasar, argento e l’inedito breeze blu) a quelle perlate (evergreen e rosso), fino al tradizionale bianco pastello; Jimny Evolution+, in cinque colori metallizzati (nero, grigio quasar, argento, bianco e il nuovo breeze blu). Jimny Evolution+ si caratterizza per il volante in pelle con impunture argentate,  il rivestimento sedili in combinazione pelle/tessuto con logo Jimny e i poggiatesta. Inoltre dispone di copriruota di scorta parziale in tinta, con pneumatici da 205/70R15 e cerchi in lega.

Il prezzo di listino al pubblico chiavi in mano (IPT esclusa) è per la Jimny 1.3 VVT 4WD Evolution di 16.990 euro; per la Jimny 1.3 VVT 4WD Evolution+ di 17.890 euro.