PAL-V One. E passi sopra al traffico

Ha tre ruote, si inclina come una moto, ha una carrozzeria e può librarsi in aria grazie a un sistema di pale che lo trasforma in elicottero, o meglio in autogiro. Il PAL-V è la soluzione definitiva al traffico. O no?

30 aprile 2012 - 15:04

Dedicato ai ritardari impenitenti, dall’Olanda arriva PAL-V One, la prima auto a tre ruote che in dieci minuti scarsi riesce a trasformarsi in elicottero, anche se visto che le pale hanno esclusivamente funzione portante il termine corretto è autogiro, e prendere il volo dopo soli 160 metri di rincorsa. E poi provate a raccontare al capoufficio che siete in ritardo per via del traffico…

Sono ben sei i milioni di euro che l’azienda produttrice ha investito nello sviluppo del veicolo donominato PAL-V (Personal Air and Land Vehicle). L’obiettivo? Semplice, diventare il primo veicolo terrestre capace di librarsi nel cielo in tutta sicurezza e non senza un’omologazione europea. Quando “ha i piedi per terra” il PAL-V One sfrutta un sistema di sospensioni basculanti che gli consentono di inclinarsi in curva – un comportamento dinamico quindi simile alla guida motociclistica – e un motore a benzina da 180 cavalli, capace di spingerlo da 0 a 100 km/h in 8 secondi e garantire un’autonomia di 1.200 km grazie a un consumo medio dichiarato di 12 km con un litro.

La trasformazione da triciclo in autogiro avviene in soli dieci minuti, seguendo una procedura che i produttori olandesi hanno definito “semplicissima”. In volo la velocità massima è di 180 km/h, mentre la minima è di 50 km/h, a meno di non scegliere un doloroso ritorno “con i piedi per terra”.

Le dimensioni, 4 metri di lunghezza e 1,6 di larghezza, permettono di infilare il PAL-V One in qualsiasi box; un po’ meno democratico, però, sarà il prezzo, che dovrebbe partire da 250.000 euro. Inizialmente l’impiego dovrebbe essere di utilità sociale (soccorso medico ecc…), ma non è da escludere che il PAL-V One possa diventare una sorta di utilitaria modernissima. Oltre al prezzo elitario, a rendere questo veicolo ancora più esclusivo ci sarà la patente che (per fortuna) tutti saranno costretti ad ottenere. L’azienda olandese parla di 30 ore di corso: la scelta di salire a bordo per il viaggio inaugurale la lasciamo a voi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

brumbrum inaugura uno stabilimento a Reggio Emilia

Maserati GranTurismo Zéda, l’ultima della “specie V8 aspirato”

McLaren Elva, la roadster che si ispira agli anni Sessanta