Una coupé-cabrio elettrica dalle dimensioni compatte, adatta alla città e con soluzioni innovative quanto a sonorità in abitacolo. La show car Peugeot Fractal si appresta a debuttare al Salone di Francoforte e promette di rivoluzionare il tradizionale approccio all’abitacolo.

PeugeotFractal-001

Lunga 3,8 metri, è mossa da due motori a zero emissioni, uno per ciascun assale, in grado di erogare una potenza complessiva di 204 cv. La batteria da 40 kWh, posizionata in corrispondenza del tunnel per bilanciare le masse, promette un’autonomia di 450 km, complice il peso della vettura contenuto in 1.000 kg. Tanta leggerezza si concretizza, a detta della Casa, in uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. Raffinate la sterzatura, integrale, e le sospensioni, regolabili così da adattare da 7 a 11 cm l’altezza da terra dell’auto.

PeugeotFractal-010

La ricercatezza a livello meccanico trova conferma in una profonda rivisitazione della vita (sonora) a bordo; a un’evoluzione del noto i-Cockpit Peugeot, al debutto con 208, viene abbinato un impianto audio hi-tech forte di un subwoofer “annegato” in ogni schienale e di una dinamica del suono eccezionalmente dettagliata. Basti pensare, in proposito, che la conformazione tanto dei pannelli porta quanto dei rivestimenti evoca una camera anecoica, i pedoni vengono avvisati del sopraggiungere della Fractal mediante una specifica firma acustica e il conducente riceve indicazioni vocali per la navigazione localizzate nello spazio, vale a dire rivolte verso la direzione voluta e a intensità variabile in funzione del punto di svolta.

PeugeotFractal-009

La strumentazione rialzata è composta da un display digitale olografico da 12,3 pollici e da una lamina di policarbonato inclinata di 45° per replicare l’effetto della profondità, il volante è corredato di due touch pad e la console porta in dote uno schermo Amoled da 7,7 pollici. Massima attenzione anche ai passeggeri: dispongono di piccoli touchscreen per gestire le preferenze dedicate alla propria area. Il guidatore può interagire da remoto grazie allo smartwatch Samsung Gear S; il massimo dell’interattività.