Peugeot Onyx Concept

Rompe con la tradizione, non con lo spirito ecologico: stiamo parlando della concept Peugeot Onyx, supercar che abbina un propulsore V8 ad un’unità elettrica per un totale di circa 680 cavalli. Il suo debutto? A breve, durante il Salone di Parigi

Il suo destino è quello di rimanere un semplice esercizio di stile? Può essere, perché ipotizzare una Peugeot Onyx Concept prodotta in serie rasenta la fantascienza ma, nonostante tutto, alcuni degli esperimenti tecnologici legati alla show car parigina potrebbero comunque ricadere a cascata sulle parenti di gamma; oppure aprire nuove strade e nuovi mercati (più percorribili) come nel caso della bici Onyx Bike o dello scooter battezzato, ovviamente, Onyx Scooter.

Lei, la capostipite di questa “famiglia moderna”, sarà la protagonista indiscussa dello stand Peugeot al Salone di Parigi. L’estetica non lascia spazio al dubbio per quanto riguarda l’originalità della Pugeot Onyx Concept, a partire dalla “non verniciatura” di parte della carrozzeria realizzata con metallo non trattato e lucidato, destinato a mutare aspetto con il passare del tempo e adeguatamente abbinato a componenti in fibra di carbonio verniciati in nero opaco.

Esemplare unico, ma comunque parte di un marchio, la Peugeot Onyx Concept sfrutta alcuni componenti derivati dalle sorelle “di serie”, come nel caso della doppia gobba per quanto riguarda il tetto, ereditato, come è facile intuire, dalla RCZ (presente a Parigi nella pepatissima versione “R”). Attraverso le ingombranti portiere si accede a un abitacolo che abbina modernità del design e materiali sperimentali. Come nel caso del “newspaper wood”, materiale ottenuto dal assembramento di vecchi giornali e dalla loro compressione. E ancora, come nel caso dell’unico pezzo di feltro (completamente riciclabile) che, compresso e sagomato in una struttura di carbonio, svolge funzione di isolamento acustico e termico per il piano di fondo, la plancia e padiglione.

Sotto al cofano, però, si nasconde la vera sorpresa: un’unità V8 3.7 HDI ibrida capace di erogare 600 cavalli ai quali vanno aggiunti ulteriori 80 regalati da un motore elettrico supportato da batterie agli ioni di litio e da un sistema di recupero di energia (utilizzato principalmente con funzione di boost). Il tutto abbinato ad un peso complessivo di soli 1.100 kg che lascia davvero ben sperare per quanto riguarda le prestazione della Peugeot Onyx Concept. Il cambio? Sequenziale a sei marce, come si addice ad una vera sportiva. Stesso discorso per l’impianto frenante che sfrutterà le prestazioni di dischi carboceramici da 380 mm all’avantreno e da 355 al retrotreno.