Prevenzione e tecnologia: Volvo Trucks per la sicurezza

A Milano il seminario co-organizzato da Volvo Trucks Italia scatta una fotografia di strade ed autostrade italiane

14 novembre 2014 - 11:11

I dati si riferiscono al 2013, ma sono senz’altro rassicuranti: il tasso di incidentalità sulle strade si è ridotto del 10% rispetto al 2012. È quanto emerge nell’ambito del seminario dedicato alla sicurezza stradale, promosso da Volvo Trucks Italia da cui si scopre che, sulle strade urbane, i veicoli merci rappresentano il 6,4% dei veicoli coinvolti in un incidente (contro il 67,5% di auto), mentre sulle strade extraurbane la percentuale raggiunge il 12%. Proprio i conducenti di camion sembrano essere stati più “virtuosi” nel 2013, dato che il loro coinvolgimento in incidenti stradali è diminuito del 5,7% rispetto all’anno precedente e rappresenta, oggi, il 10% del totale.

Oltre alle iniziative di prevenzione e sensibilizzazione e al supporto di tecnologie come Scoutnav e Tutor, la Polizia Stradale, in collaborazione col Ministero dei Trasporti, ha avviato una serie di iniziative che permettano un controllo tecnico su strada dei veicoli pesanti, per accertarne l’idoneità a circolare, soprattutto sulle autostrade. Secondo i dati  dell’ETSC (European Transport Safety Council), l’Italia si colloca nella media dei 28 paesi membri dell’UE a livello di incidentalità sulle strade, con una riduzione del 18% negli anni tra il 2010 e il 2013. Così Giovanni Dattoli, rappresentate Volvo Trucks: “Volvo Trucks continua a investire sulla sicurezza con l’obiettivo di ridurre gli effetti causati dagli incidenti e prevenire le cause che li provocano attraverso dispositivi di sicurezza attiva”.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]

Peugeot 3008 GT Hybrid4, la variante ibrida plug-in si aggiunge alla gamma