Seat Leon Ecomotive & TGI

Astemio sì, triste no. Il 1.6 TDI da 110 cv della media spagnola percorre oltre 31 km/l, ma non mortifica affatto le prestazioni. La versione 1.4 turbo a iniezione diretta di benzina/metano può contare su 110 cv e un’autonomia di 400 km a gas

3,2 litri di gasolio ogni 100 km. Equivalenti a una percorrenza media di oltre 31 km/l. Deve senza dubbio trattarsi di una vettura ibrida! O, tutt’al più, di una city car microscopica mossa dal motorino d’un frullatore… Niente di più sbagliato. Lo sbalorditivo risultato è appannaggio di Leon Ecomotive. Indipendentemente dalla configurazione della carrozzeria (wagon o 5 porte), la media spagnola in versione full economy è pressoché priva di sete.

Merito del quattro cilindri 16V common rail di 1.598 cc sovralimentato mediante turbocompressore, accreditato di 110 cv e supportato dal sistema Start&Stop. Un’unità in grado di erogare 25,5 kgm di coppia e di spingere Leon 5p/ST da 0 a 100 km/h in 10,6” toccando una velocità massima di 197 km/h. Prestazioni meritevoli del massimo rispetto considerando che la berlina 5p. mossa dal 1.6 TDI negli step da 90 e 105 cv non fa meglio, rispettivamente, di 12,6” e 178 km/h oppure di 10,7” e 192 km/h a fronte di percorrenze medie di 24,4 e, grazie alla trasmissione DSG a doppia frizione a 7 rapporti, 25,6 km/l. Ecomotive svetta, inevitabilmente, anche quanto a contenimento delle emissioni, potendo contare su 85 g/km di CO2: un valore da record! Basti pensare, restando “in famiglia”, che la city car Mii, mossa dal piccolo 3 cilindri 12V di 999 cc a benzina, non fa meglio di 105 g/km. Primato, quello di Leon, cui contribuiscono il recupero dell’energia nelle fasi non di carico del propulsore, il cambio manuale a 6 marce adattato nella rapportatura e i pneumatici a bassa resistenza al rotolamento. Grazie a un serbatoio da 45 litri, l’autonomia dichiarata supera i 1.400 km.

Votata al contenimento dei costi chilometrici anche Leon bifuel a benzina/metano, equipaggiata con un 4 cilindri 1.4 turbo a iniezione diretta da 110 cv e 20,4 kgm. Questi ultimi disponibili già da 1.500 giri/min. Alimentazione a gas che porta in dote emissioni particolarmente ridotte: 94 g/km di CO2 contro i 112 e 120 g/km appannaggio rispettivamente di Leon 5p 1.2 TSI DSG (105 cv) e 1.4 TSI (122 cv), entrambe forti della sovralimentazione mediante turbocompressore e dell’iniezione diretta di (sola) benzina. Metano che, oltretutto, non incide eccessivamente sulle prestazioni, dal momento che Leon TGI con cambio manuale a 6 rapporti scatta da 0 a 100 km/h in 10,9” toccando i 194 km/h. Le citate 1.2 TSI DSG 105 cv e 1.4 TSI 122 cv possono contare rispettivamente su 10,0” e 191 km/h oppure su 9,3” e 202 km/h.

Leon TGI, anch’essa disponibile nelle varianti wagon (ST) o 5p., percorre mediamente 28,6 km/kg di metano; l’autonomia a gas si attesta così a 400 km. Percorrenza in linea con Mercedes E 200 NGD e non troppo distante da Volkswagen Passat 1.4 TSI EcoFuel (490 km). A causa della presenza dei serbatoi supplementari, la capacità del bagagliaio della berlina si riduce da 380 a 275 litri con 5 persone a bordo.