smart fortwo cabrio: ha perso la testa

Debutta a Francoforte la nuova versione scoperta della city car smart. Capote in tela come in passato, ma ora i supporti laterali del tetto possono essere rimossi.

Debutterà in occasione del prossimo Salone di Francoforte la nuova smart fortwo cabrio, versione open air della city car tedesca. Analogamente alla precedente generazione, sarà dotata della capote in tela ad apertura elettrica e del lunotto in vetro. Con, però, una differenza radicale: la possibilità di rimuovere i supporti laterali del tetto, da collocare nell’apposito vano ricavato nel portellone. Una novità epocale; anche a livello di design.smart fortwo cabrio, passion, white / jupiter redSi scopre, come accennato, più di prima e per passare dalla configurazione chiusa alla modalità en plein air sono necessari 12 secondi; un’operazione realizzabile anche in movimento oppure a distanza, mediante telecomando. La possibilità di rimuovere i supporti laterali del tetto e il diverso taglio dei montanti rispetto alla “sorella” coupé hanno comportato una rivisitazione della cellula di sicurezza Tridion, ovvero all’esoscheletro in acciaio distintivo della produzione smart. La nuova struttura garantisce una rigidità torsionale superiore del 15% qualora paragonata al vecchio modello, mentre la capote in tessuto è disponibile nelle varianti di colore blu, rosso e nero.smart fortwo cabrio, passion, white / jupiter redLa nuova smart fortwo cabrio arriverà nelle concessionarie entro la fine dell’anno. I propulsori e gli allestimenti dovrebbero ricalcare la gamma coupé. Entry level, pertanto, il 3 cilindri benzina 12V aspirato di 999 cc da 61 o 71 cv cui si affiancherà il noto tricilindrico sovralimentato mediante turbocompressore di 898 cc, accreditato di 90 cv e 135 Nm di coppia. Nel primo caso è possibile scattare da 0 a 100 km/h in 14,9 secondi e raggiungere i 151 km/h, mentre nel secondo lo 0-100 km/h viene coperto in 10,8 secondi toccando i 155 km/h. Per entrambi i propulsori è previsto l’abbinamento con il classico cambio manuale a 5 marce oppure con la più moderna trasmissione a doppia frizione a 6 rapporti.