Subaru Viziv 2: ibrida 4WD con tre motori elettrici

La concept nipponica è mossa da un boxer 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina abbinato a tre motori elettrici: uno all’avantreno e i restanti al retrotreno, così da garantire la trazione integrale permanente oltre alla ripartizione della coppia tra le ruote posteriori

11 marzo 2014 - 14:03

La crossover del futuro secondo Subaru. Viziv 2 Concept anticipa il design delle future creazioni della Casa delle Pleiadi. È ibrida plug-in e dotata di 4WD. Sin qui nulla di rivoluzionario. La presenza di tre motori elettrici, diversamente, è una primizia tecnica.

Il sistema di propulsione ibrido si affida a un 4 cilindri boxer (a cilindri contrapposti) di 1,6 litri a iniezione diretta di benzina sovralimentato mediante turbocompressore, collocato anteriormente e abbinato a un trittico di motori a zero emissioni di tipo sincrono a magneti permanenti. Propulsore endotermico supportato sia dall’immancabile, per Subaru, trazione integrale permanente, sia dalla nota trasmissione automatica a variazione continua Lineartronic in grado di simulare, qualora si opti per la gestione mediante levette al volante, la presenza di 6 rapporti. Trasmissione, nel dettaglio, accoppiata al primo dei motori elettrici; in grado tanto di trasmettere forza motrice quanto di fungere da generatore d’energia.

La restante coppia di propulsori a zero emissioni è collocata al retrotreno e provvede alla trazione in corrispondenza dell’assale posteriore, rendendo operanti le 4WD in assenza di collegamento meccanico tra gli assi. Si tratta, nel dettaglio, di due unità elettriche indipendenti, incaricate di trasmettere il moto e ripartire la coppia tra le ruote posteriori in funzione dello stile di guida, dell’aderenza e degli input trasmessi dall’ESP.

Giocano a vantaggio della riduzione dei consumi il sistema Start&Stop di serie, il recupero dell’energia nelle fasi di frenata e non di carico del propulsore e la ricarica delle batterie mediante rete domestica. Il noto sistema Subaru SI-Drive per la gestione del propulsore evolve in Hybrid SI-Drive e permette di selezionare tre diverse mappature influenzando la quantità di benzina iniettata nei cilindri, l’anticipo d’accensione e la fasatura della distribuzione. Le opzioni, nello specifico, sono Sport, condizione di utilizzo a piena potenza, Intelligent, cui consegue un’erogazione lievemente “ovattata”, adatta sia al contenimento dei consumi sia ai fondi a bassa aderenza, ed Eco-Cruise, preposta a coordinare la propulsione ibrida con il sistema di assistenza alla guida EyeSight, ovvero alle condizioni del traffico rilevate da un sistema di telecamere.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento

Nuova Skoda Octavia teaser

Nuova Skoda Octavia, le prime immagini (teaser) ufficiali

Nuova Mazda CX-30, già più di 1.000 ordini