Tesla Model X

Non più solo sportive, l’elettrica ora mette su famiglia e sposa la voglia di sterrato. 7 posti, trazione integrale 400 km di autonomia. Così la Tesla Model X guarda al futuro.

Se ne è parlato molto in rete e in queste ore possiamo anche vederla in foto. Da piccola factory di sognatori piazzata nella silicon Valley, la Tesla si sta sempre più strutturando come vera e propria fabbrica di automobili, unite da una sola missione. Trazione elettrica al 100%.Non contenti di aver creato una sportiva full electric (in pratica una Lotus elise che va a elettroni invece che a benzina) quelli della Tesla ora spostano le loro attenzioni verso modelli un po’ più usabili e adatti alle famiglie. Parliamo di crossover, quindi, auto generosa nelle dimensioni (che però non sono state comunicate) e con quattro ruote motrici, asservite da due motori elettrici, uno sull’assale posteriore l’altro sull’assale anteriore.Ovviamente la parte più “cool” del progetto Tesla è l’apertura delle porte posteriori ad ala di gabbiano che fa passare in secondo piano soluzioni comunque avveniristiche come i fari full led, e gli specchietti retrovisori rimpiazzati da telecamere. Tornando alle porte la particolarità sta in una particolare articolazione che consentirebbe la loro apertura anche in spazi particolarmente ristretti.La Model X punta molto sull’abitabilità, sono addirittura due i bagagliai (i motori elettrici occupano poco spazio) e l’abitacolo è stato studiato per ospitare 7 passeggeri che potranno gioire di prestazioni a dir poco esuberanti. La promessa è quella di far volare questo “suvvettone” elettrico da 0 a 100 in soli 4,4 secondi. Autonomia? Prima di ricollegare la spina passeranno almeno 390 km, dato in miglioramento secondo le indiscrezioni che arrivano dalla rete. Arrivo previsto sul mercato 2013, a prezzi che non dovrebbero superare i 70.000 dollari nell’allestimento più lussuoso.