Traffic Sign Recognition: come funziona?

Cos'è e come funziona l'ADAS che riconosce i segnali stradali

25 marzo 2019 - 17:22

La “distrazione al volante” in tempi di smartphone e Social è uno dei problemi più attuali, oggetto di campagne volte a incrementare la sicurezza sulle strade. Basta poco per distogliere lo sguardo dalla strada e farsi sfuggire un cartello o non accorgersi di una segnalazione importante. Ad assistere il guidatore ci pensa uno specifico ADAS (“Advanced Driver Assistance Systems”), che riconosce automaticamente la segnaletica sulla strada.

Come funziona il Traffic sign recognition

La tecnologia “Traffic Sign Recognition” utilizza una telecamera anteriore che inquadra la strada e riconosce i segnali stradali nel momento in cui la vettura sulla quale viaggiamo li incontra. In particolare il dispositivo è in grado di riconoscere la segnaletica verticale, a margine della carreggiata e i cartelli che indicano il limite di velocità o il divieto di sorpasso, per poi mostrarli al conducente attraverso i display presenti sul cruscotto. Se l’autovettura procede con il cruise control attivo e la velocità impostata è superiore al nuovo limite, il sistema adatterà automaticamente la velocità della vettura per rispettare il segnale.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW e Jaguar-Land Rover: partnership elettrica

Nuova Renault Zoe, la risposta all’Honda EV Urban e alle altre elettriche in arrivo

GMaps “becca” i furbetti del taxi: se il percorso si allunga, scatta la notifica