Volkswagen Golf VII GTD

Mancava solo lei, la Volkswagen Golf GTD completa la gamma della Golf VII. Sportività ed economia a braccetto per l’ennesima generazione di una Golf che ha fatto storia

Se la GTi è sempre stata la Golf dei sogni dei giovani rampanti, la Golf GTD è invece ha sempre rappresentato il sogno possibile. Alla berlinetta di Wolfsburg va, senza dubbio, va il merito di essere stata una delle prime auto della storia, nel 1982, a scaldare gli animi per un motore turbodiesel. Prima di lei, i motori diesel erano pensati solo come lenti e pesanti, con la Golf GTD la percezione del motore turbodiesel è cambiata completamente.

Ovviamente la nuova Golf VII (leggi qui la prova) non poteva non avere la sua GTD, che infatti arriva puntuale nel 2013 con la prima uscita ufficiale prevista per il Salone di Ginevra. Un paio di dati per farvi venire l’acquolina in bocca, il suo motore 2.0 litri (1.968 cc) già in linea con la normativa Euro6 e montato trasversalmente eroga 184 cv ma promette di consumare solo 4,2 litri di gasolio per 100 nel ciclo misto. La promessa di mantenere il mix tra dinamismo di guida (questa è la GTD più potente di sempre) e bassi consumi che ha decretato il successo della Volkswagen Golf GTD in tutti questi anni sembra essere quindi stata mantenuta anche questa volta.

Le prestazioni messe in campo sono ovviamente degne della sigla che la nuova Golf porta sul portellone, la GTD tocca i 230 km/h di velocità massima e accelera da 0 a 100 in 7 secondi e mezzo, la potenza è gestita da un cambio manuale a sei rapporti ma ovviamente la Golf GTD si può anche avere con cambio a doppia frizione DSG a sei marce che in questo caso alza un pelo i consumi dichiarati (4,7 litri per 100 km)

Esteticamente, la Golf GTD è caratterizzata da gruppi ottici posteriori con plastiche brunite, terminale di scarico a doppia uscita (sul lato sinistro della vettura). I cerchi da 17” dal disegno specifico calzano pneumatici 225/45, il paraurti posteriore ha un diffusore nero e sopra il lunotto compare uno spoiler. Stessa storia all’interno con sedili e volante sportivo, pedaliera e supporto per il piede sinistro in alluminio e rivestimento del tetto nero. La dotazione è completata da sterzo progressivo, climatizzatore automatico Climatronic, pacchetto inverno e sistema audio Composition Touch. La GTD sarà disponibile nelle tinte Rosso Tornado, Nero e Pure white. Prezzi in Italia a partire da 31.500 euro