Volkswagen Midsize Coupé: dimenticate la Jetta

Un gradino sotto la Passat, un gradino sopra la Golf; ma non è l’erede della Jetta. La concept tedesca anticipa un’inedita berlina coupé a quattro porte dall’indole sportiva. Sarà mossa da un 4 cilindri 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina da 220 cv

Stima. Solo e soltanto stima. Prima hanno ideato la Jetta, versione tre volumi della Golf chiamata anche Vento (terza serie) e Bora (quarta serie), dando vita a una delle vetture più anonime della storia dell’automobilismo. Poi, non paghi di tale performance, hanno raccolto un successo di vendite in Europa inferiore solamente ai trofei conquistati dall’Inter nell’era post Mourinho. Potevano demordere? Potevano farsene una ragione? Assolutamente no. Eccoli pronti per la rivincita. I Volkswagen boys si apprestano a sfornare un’inedita berlina media, anticipata dalla concept Midsize Coupé.

Si collocherà un gradino sotto la Passat, rispetto alla quale avrà un’indole nettamente più sportiva. Scavando un solco nei confronti di Jetta: sarà infatti più corta, omologata per quattro persone – come (Passat) CC – e dotata di un vano di carico da (almeno) 500 litri. Una berlina coupé a quattro porte che potrà contare sul noto 4 cilindri 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina di derivazione Volkswagen Golf GTI. Unità accreditata di 220 cv cui conseguono uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi – anche grazie alla trasmissione a doppia frizione DSG a 7 rapporti – e una velocità massima di 244 km/h. Una svolta decisamente sportiva per dimenticare il passato.