VW Golf GTI Clubsport: festeggia con 290 cv

La special edition tedesca celebra i 40 anni di Golf GTI. Il 2.0 turbo benzina eroga 265 cv – 290 cv con l’overboost in azione – e debutta un inedito body kit. Sospensioni irrigidite.

Celebra i 40 anni di Golf GTI. L’edizione speciale Clubsport, anticipata in occasione del Wörthersee 2015, il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, e presentata ufficialmente al Salone di Francoforte, festeggia lo storico anniversario della berlina sportiva tedesca.VolkswagenGolfGTIClubsport-005Per l’occasione, il 4 cilindri a iniezione diretta di benzina di 1.984 cc sovralimentato mediante turbocompressore, che in configurazione standard è accreditato di 220 cv – 230 cv per l’allestimento Performance –, eroga 265 cv che, grazie all’overboost, crescono per pochi secondi di un ulteriore 10%, toccando quota 290 cv. Il quadricilindrico lavora in abbinamento a una classica trasmissione manuale a 6 marce o, in opzione, al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti. Ne conseguono uno scatto da 0 a 100 km/h in, rispettivamente, 6,0 e 5,9 secondi, una velocità massima di 250 km/h e una percorrenza media di 14,5 oppure 14,9 km/l. Immutato rispetto alla versione standard il differenziale a controllo elettronico XDS.VolkswagenGolfGTIClubsport-014Un “corpo” da urlo. La special edition tedesca beneficia di tratti stilistici specifici rispetto alle GTI attualmente in commercio. Sono stati ridisegnati i paraurti – all’avantreno si nota un’aggressiva griglia a nido d’ape – e le minigonne, mentre debuttano un inedito spoiler al tetto – discreto quanto un miniabito di Paris Hilton –, lo splitter, un estrattore maggiorato e la verniciatura bicolore con il tetto a contrasto. Le sospensioni a controllo elettronico DCC beneficiano di una taratura più sportiva. Completano il body kit i cerchi in lega da 18 o 19 pollici dal design dedicato.VolkswagenGolfGTIClubsport-017Curato l’abitacolo, dove spiccano i sedili sportivi iper avvolgenti, parzialmente rivestiti in Alcantara al pari del volante a tre razze. E il pomello del cambio? La tradizione è salva: simile a una pallina da golf. La storia della GTI continua…