VW Golf GTI Clubsport: arrivederci al 2016

La show car tedesca anticipa il MY16 di Golf GTI. Il 2.0 turbo benzina eroga 265 cv – 291 cv con l’overboost in azione – e debutta un inedito body kit dalle linee decisamente aggressive.

Anticipa la versione 2016 di Golf GTI. La concept GTI Clubsport, svelata in occasione del Wörthersee 2015, il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, festeggia i 40 anni della berlina sportiva tedesca.VWGolfGTIClubsport-001Da tradizione, le versioni celebrative di Golf GTI portano in dote una cavalleria rafforzata rispetto alle versioni base. La Clubsport non fa eccezione e il 4 cilindri a iniezione diretta di benzina di 1.984 cc sovralimentato mediante turbocompressore, che in configurazione standard è accreditato di 220 cv – 230 cv per l’allestimento Performance –, eroga ora 265 cv che, grazie all’overboost, crescono per pochi secondi di un ulteriore 10%. Il quadricilindrico lavora in abbinamento a una classica trasmissione manuale a 6 marce o, in opzione, al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti. Immutato il differenziale a controllo elettronico XDS.VWGolfGTIClubsport-003Un “corpo” da urlo. La show car tedesca beneficia di tratti stilistici specifici rispetto alle GTI attualmente in commercio. Sono stati ridisegnati i paraurti – all’avantreno si nota un’aggressiva griglia a nido d’ape – e le minigonne, mentre debuttano un inedito spoiler al tetto – discreto quanto un miniabito di Paris Hilton –, lo splitter e un estrattore maggiorato. Le sospensioni a controllo elettronico DCC beneficiano di una taratura più sportiva. Completano il body kit i cerchi in lega da 19 pollici dal design dedicato. Il prezzo? Ovviamente top secret, ma sicuramente superiore agli attuali 32.050 euro, necessari per entrate in possesso di un esemplare 3p. con cambio manuale e 230 cv.