Alé, l’inverno è lontano, ma non troppo

Sole e temperature non sono ancora un ostacolo alle nostre uscite in bici, ma il freddo arriverà presto. Per non farsi cogliere impreparati meglio guardare nell’armadio e controllare se abbiamo tutto ciò che fra qualche settimana farà la differenza fra una piacevole uscita e una giornata da dimenticare.

Il clima è ancora estivo ma si sente che l’autunno si sta facendo strada. E, se le vetrine dei negozi, stanno cominciando a proporre cappotti e maglioni, anche le Case di abbigliamento tecnico da bici seguono le tempistiche commerciali. Alé ha presentato la collezione A/I 2021, che si declina in cinque macro-linee, dalla celebre Klimatik fino alla Solid, per offrire il capo perfetto per affrontare qualsiasi uscita, con qualsiasi temperatura.
Racchiude il meglio dell’ingegneria tessile e della Ricerca & Sviluppo di Alé, con capi dalle notevoli proprietà termiche, che offrono al contempo grande confort, libertà di movimento, traspirabilità e, caratteristica del marchio veneto, molto colore. Capi pensati per accompagnare ogni uscita senza timore del freddo.

La giacca K-Tornado 2.0 ad esempio, veste come una maglia ma protegge da vento e pioggia come una giacca. La giacca Four Season è un giubbino termico antivento e idrorepellente a tre strati FON-DRY: per dire addio all’effetto “brivido” in discesa o nelle fasi meno attive. La calzamaglia Speedfondo Plus fa uso sapiente di tagli e cuciture per dare comfort, libertà di movimento, coibenza termica e anche un leggero effetto compressivo.

La giacca Uragano rappresenta l’eccellenza dell’R&D di Alé: perfetta per sfidare le condizioni climatiche più avverse grazie all’esclusivo tessuto Polartec Power Shield Pro. E per finire, la maglia Thermal Jersey, un capo unico, realizzato nel nuovo filato L2 THERMO, premio ISPO TOP-5 per l’innovazione tessile, capace di riscaldare il corpo fino a 8° in più in soli 10 minuti.
La nuova collezione Alé Autunno/Inverno 2021 è disponibile in anteprima online sul sito della casa veronese.