E-bike sharing a 2000 metri in Alta Badia

Come si può pedalare in quota, sull’altipiano sopra i paesi dell’Alta Badia, senza portarsi la bicicletta da casa? Lo si può fare grazie all’E-Bike Sharing, iniziativa nata nell’estate del 2012 e già entrata a pieno titolo tra le attività preferite dei turisti

L’E-Bike sharing, inteso come servizio di biciclette pubbliche, è ormai esistente in molte delle nostre città. In Alta Badia, lo si può trovare anche a 2000 metri. Ed è un servizio che possono usare tutti, dai 14 anni in poi. È rivolto non solo ai super-ciclisti, ma anche a chi è meno “allenato” e vuole solo godere di una piacevole “biciclettata” in quota. Infatti, le mountain bike, che si trovano nelle quattro stazioni, sono elettriche, quindi la pedalata è facilitata e assistita. Questo permette al turista di godere appieno della natura e delle bellezze che le Dolomiti sanno regalare.Col Alto, Piz La Ila, Piz Sorega e Pralongià sono le quattro località dove sono situate le stazioni di ricarica e dove, il turista può prelevare, riconsegnare o ricaricare la bicicletta. L’affitto della bici avviene tramite una card che da diritto al ritiro, alla consegna o alla ricarica in ogni stazione.Da quest’anno, inoltre, presso gli uffici turistici dell’Alta Badia è possibile acquistare il “Picnic Gourmet”. Un goloso pacchetto che, oltre all’affitto dell’e-Bike, permette di ritirare, presso uno dei rifugi che partecipano all’iniziativa, il classico cestino da picnic, con all’interno i prodotti tipici dell’Alto Adige (speck, formaggi, vino), tutto l’occorrente per il pranzo (piatti, posate, bicchieri e coperta) e un piatto gourmet, appositamente creato da un rinomato chef. I prezzi variano dai 40 ai 45 euro, secondo il rifugio.Le bici si possono affittare per mezza o per l’intera giornata.I prezzi: per la mezza giornata 22€ (adulti) e 13€ (ragazzi); per la giornata intera, 31€ (adulti) e 20€ (ragazzi).Info: www.altabadia.org Foto: FREDDY PLANINSCHEK