Il Trail di Specialized, dalla testa ai piedi

Bici, scarpe, casco… non occorre altro per cominciare a divertirsi fra i boschi. E lo si può fare con un budget non impossibile, che permette tuttavia di avere a disposizione un’attrezzatura di alto livello.

Il Trail è quell’ambito che contempla la maggior parte delle situazioni che un mountain biker si può trovare ad affrontare durante un’uscita classica. Tutto ciò che sta fra il Cross Country e l’Enduro, praticamente… Essendo un territorio così ampio è vasta anche la scelta delle bici con cui affrontarlo: si va dalle nuove MTB Down Country leggere e agili, da 120 mm di escursione, che abitano il limite inferiore della categoria, alle muscolose bici da 160 mm con cui si può tranquillamente mettere le ruote in ambito Enduro.

Lega leggera o fibra di carbonio, il DNA non cambia

La nuova Specy Stumpjumper EVO Alloy, con un’escursione posteriore di 150 mm, si posiziona quindi nella zona più radicale del Trail. Grazie al telaio in alluminio, che riprende negli angoli quello delle sorelle in fibra di carbonio, la nuova EVO è un purosangue dal costo di un mezzosangue. E, come le altre Stumpjumper, la sua geometria S-Sizing è molto progressiva: lunga, bassa, “rilassata”, con un offset corto e un piantone più chiuso. Inoltre la geometria è regolabile su sei posizioni: si può alzare il movimento centrale di 10 mm e regolare l’angolo sterzo fino a due gradi. Inoltre, per gli amanti della configurazione “mullet“, può montare la ruota da 27,5″ al posteriore in abbinamento alla 29” anteriore. È disponibile nei due allestimenti Comp ed Elite e nelle taglie da S1 a S6.

Divertimento sicuro

Quando si guida una bici ad alte prestazioni, si alza l’asticella e si osa anche di più. Ed è per divertirsi senza rinunciare alla necessaria sicurezza, che Specialized ha sviluppato il nuovo Tactic, con tecnologia MIPS. Un casco con visiera integrata amovibile, scanalature disegnate per ospitare le stanghette degli occhiali, dispositivo Tri-Fix per una facile regolazione dei cinghietti, un canale centrale per dissipare il calore della testa e un’apertura tra la fronte ed il casco che risucchia l’aria che entra nelle scanalature interne a qualsiasi velocità. Disponibile in quattro varianti di colore, pesa 380 g.

Un appoggio che conta

L’importanza delle scarpe, soprattutto quando si affrontano terreni tecnici e situazioni impegnative (portage compreso) è un fattore da non sottovalutare. Nel Trail, così come nell’Enduro, poi, bisogna anche considerare il fatto che molti rider amano guidare flat, ossia con pedali senza le clip per l’aggancio rapido. Le nuove Rime 2.0 Hydroguard permettono entrambe le configurazioni. Sono realizzate con tomaia trattata per essere idrorepellente e membrana impermeabile, che mantiene i piedi asciutti quando le condizioni sono al limite. Hanno una suola intermedia – Lollipop™ – con piastra rigida per una ottimale trasmissione della potenza in fase di pedalata e suola esterna in gomma Vibram™ per garantire la massima trazione quando si deve spingere la bici. La calzata è comoda e il sistema di chiusura offre una combinazione lacci/registro Boa® L6. Sono disponibili nelle misure da 40 a 47.