Nuova Pinarello Dogma F10

Sarà la regina del catalogo Pinarello e il cavallo di battaglia degli atleti del Team Sky. Materiali ipertecnologici, soluzioni innovative, promesse di maggior efficacia, potenza e leggerezza, è cugina della bicicletta con cui Wiggins ha stabilito il record dell'ora

13 gennaio 2017 - 16:01

Non ci sono errori. Dall’ultima Dogma F8 alla nuova F10 il passaggio non prevede tappe intermedie per il semplice motivo che a Fausto Pinarello i numeri dispari non piacciono. La nuova punta di diamante del marchio trevigiano è stata presentata a sorpresa – forse anche troppo, a detta di chi aveva appena ritirato una fiammante F8… – e con uno scenografico tempismo il 10 gennaio alle ore 10, 10 minuti e 10 secondi.

Sarà l’ottavo modello di bicicletta messo a disposizione dei campioni del Team Sky nei sette anni della proficua collaborazione con Pinarello e segnerà uno dei momenti evolutivi più marcati nella storia Dogma. Punti di contatto con il passato F8 sono il materiale dei tubi e il loro profilo: fibra di carbonio T1100-1K by Torayca e sezione Flatback, con posteriore tronco. In realtà il tubo obliquo è completamente nuovo ed è ereditato dalla Bolide TT, arma da cronometro, caratterizzato da un disegno che incrementa la rigidezza laterale, aiuta a eliminare le turbolenze generate dalla borraccia e consente inoltre di alloggiare il controller dei tubi elettronici E-Link.

Deriva dalla Bolide anche il disegno della forcella Onda F10, con forcellini ForkFlap, strutturati per canalizzare in modo ottimale i flussi aerodinamici che si vengono a creare nell’area del mozzo e migliorare le doti di guida alle alte velocità.
Ottimizzato anche il triangolo posteriore, con un’asimmetria accentuata dei foderi e del tubo verticale.

Ad accompagnare queste parole sono stati snocciolati numeri molto eloquenti: peso ridotto del 6,5%, rigidezza complessiva incrementata del 7,1%, tubo obliquo più aerodinamico del 12,6%, maggiore efficacia calcolata in 0,8″ a chilometro…

Pinarello Dogma F8 – scheda tecnica
Telaio Asimmetrico, fibra di carbonio Torayca® T1100 1K DreamCarbon
Forcella ONDA F10 con ForkFlap™
Tubo sterzo tapered 1” 1/8 – 1” 1/2
Think2 System con E-Link™
Chiusura sella TwinForce
ICR™ – Passaggio cavi interna
Movimento centrale Filetto Italiano
SOE™ System
3XAir™ Terzo foro per la Borraccia
Deragliatore removibile
Approvata UCI®
Peso telaio (grezzo, taglia 53) 820 g

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Campy Ekar 1×13, nessuno come lui

BH RS1, comfort e prestazioni

Sidi MTB Speed, Gravel e dintorni