Rally di Sardegna, il ritorno

11 ottobre 2018 - 15:10

Sono passati cinque anni da quando l’Ogliastra fu palcoscenico dell’ultima edizione del Rally di Sardegna (International Mountain Bike), ma l’eco non si è mai zittita.
Anzi, ha risuonato forte al punto da convincere organizzatori e amministrazioni locali a riportare in vita una delle manifestazioni più amate dai biker. La rinascita sarà ad Arzana dall’1 al 3 novembre 2018.
IL PERCORSO
L’edizione 2018 del Rally di Sardegna partirà dunque da Arzana, comune di poco più di 2000 anime che ha il privilegio di annoverare le cime più alte della Sardegna e arriverà a Bari Sardo, luogo incantato e antico. La gara si articola su tre tappe per un totale di 265 km e 7.400 m di dislivello, che si sviluppano su un tracciato decisamente impegnativo sia per l’impegno fisico sia per le capacità di guida.

Differenza più evidente rispetto all’ultima edizione del Rally è il periodo. La data scelta dagli organizzatori – dall’1 al 3 novembre – rispecchia le più favorevoli condizioni meteo e il clima più fresco per il migliore svolgimento della gara. Elemento di continuità, imprescindibile, i panorami mozzafiato e i luoghi incontaminati e selvaggi in cui i biker pedaleranno. A sostenere e patrocinare questa straordinaria gara, che aiuta nella riscoperta e valorizzazione del territorio, l’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna e dal Comune di Arzana.
LE TAPPE
Giovedì 1 novembre
1^ Tappa: Arzana – Gairo – Taquisara
51,50 km / +1.670 m

Venerdì 2 novembre
2^ Tappa: Arzana – Desulo – Arzana (Nuraghe Ruinas e Punta La Marmora)
111,00 km / +3.600 m

Sabato 3 novembre
3^ Tappa: Arzana – Elini – Gairo – Ulassai – Jerzu – Cardedu – Bari Sardo
102,00 km / +2.100 m

Per info e iscrizioni: www.rallydisardegnabike.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cadex, figlio di Giant

Giant Stance 29, più Trail per tutti

Single speed, quando la fatica non è abbastanza